Addio barriere architettoniche, Volano batte «bandiera lilla»

Il Comune di Volano è tra i primi nove Comuni in Italia - ed il primo in Trentino - ad avere inserito nei propri capitolati d'appalto il rispetto dei disabili. Può così fregiarsi della "bandiera lilla", riservata alle amministrazioni che ricordano ogni volta alle imprese l'obbligo di raccordare il manto stradale con rampe e scivoli secondo quanto stabilito dalla legge, per evitare che si creino le cosiddette "barriere architettoniche", ostacoli insormontabili per chi ha difficoltà motorie o si muove in carrozzina.

 

Il riconoscimento La bandiera lilla è un'iniziativa di una cooperativa sociale in provincia di Savona, che come altre realtà si batte per la rimozione delle barriere architettoniche. Un po' come aveva fatto l'amministrazione di Volano, sin dall'inizio l'assessore ai lavori pubblici Walter Ortombina aveva fatto una sorta di mappatura dei marciapiedi troppo alti, degli scalini e degli altri ostacoli che si trovavano in paese, redigendo così un elenco di azioni e opere da fare. Ha scelto anche di aderire alla proposta delle bandiere lilla, ed è stato inserito nel registro, tra i primissimi in Italia. Il registro si chiama "Rare", 'acronimo di "Registro rampe raccordate", e comprende tutti quei Comuni che scelgono di esplicitare nei capitolati dei contratti di appalto per lavori di asfaltatura e manutenzione della sede stradale, il richiamo alle leggi che prevedono che il manto stradale vada raccordato perfettamente con gli scivoli e le rampe presenti.

I lavori in paese A Volano in questi anni è stato eliminato lo scalino tra il marciapiede e la strada davanti al municipio, è stata sostituita la porta di accesso agli ambulatori in via 3 Novembre, dove è stata montata una nuova porta con larghezza adeguata al passaggio di carrozzine per disabili. Ed i lavori successivi hanno sempre previsto l'adeguamento dei marciapiedi esistenti e la valutazione delle nuove infrastrutture. Per questo lavoro e per il programma per il futuro è stata assegnata a Volano la bandiera lilla

 

Cos’è la Bandiera Lilla

Com’è nata la Bandiera Lilla:

valigia LillaIl progetto “Bandiera Lilla” è nato nel 2012 con l’obiettivo di favorire il turismo da parte di persone con disabilità, premiando e supportando quei Comuni - e presto anche gli operatori privati - che, con lungimiranza, prestano una particolare attenzione a questo target turistico.

Il progetto è stato accolto con grande interesse da Regione Liguria che ha visto in esso uno strumento in grado di coniugare il sostegno e la promozione sociale con il marketing turistico operando sia una funzione sociale sia di rilancio dell’economia e, per questo, lo ha sostenuto seguendone da vicino la prima fase di sperimentazione.

Durante questo periodo è stato determinante l’apporto della Consulta Regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata - Regione Liguria che ha verificato i criteri di assegnazione e contribuito al loro affinamento.

COME ADERIRE

Possono chiedere di essere valutati tutti i comuni italiani.

Sia quelli che hanno ricevuto una mail informativa dall'indirizzo comuni@bandieralilla.it che quelli che non la hanno per diversi motivi ricevuta possono contattarci scrivendo a comuni@bandieralilla.it In questo modo risponderemo fornendo loro tutte le informazioni necessarie all'avvio della procedura di valutazione.

Una volta fatta la richiesta, verificati i requisiti minimi e firmata la convenzione con la Cooperativa, inizierà il processo di valutazione vero e proprio che prevede sia la compilazione di un questionario online, sia una analisi territoriale di dettaglio svolta dai nostri incaricati.

Le adesioni sono sempre aperte ed il riconoscimento viene assegnato al termine dell'iter di valutazione. 


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*