diritti pagina 4

Giustizia civile, procedimenti rapidi. A Rovereto 343 giorni, a Trento 543

Olivieri: «Dati ottimi. Vallagarina, tribunale necessario per il distretto di Appello». Processi che durano in media 543 giorni, contro i 1.007 del dato italiano. Un tasso di «scopertura» del personale amministrativo pari al 30 per cento, rispetto al 19,8% nazionale, che per i magistrati scende a 14,3, comunque superiore alla media del Paese (9,8%). Sono i numeri della giurisdizione civile a Trento secondo la panoramica, tribunale per tribunale, diffusa dal Sole 24 Ore per la giurisdizione civile.
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 19 luglio 2016

continua...


La mozione sulla PARITA' DI GENERE approvata dall'Assemblea provinciale

Sostegno all’iniziativa legislativa unificata (Maestri-Bezzi) per la modificazione della legge elettorale provinciale in materia di parità di genere e per la promozione di condizioni di parità tra uomo e donna per l’accesso alle consultazioni elettorali.
Trento, 8 luglio 2016

continua...


Moschea, Dorigatti favorevole. Il sindaco: «Discussione nel Prg»

In prima battuta, rispondono entrambi allo stesso modo. Bruno Dorigatti e Alessandro Andreatta citano la Costituzione, all’articolo 19, sottolineando che «sul principio della libertà religiosa non si discute neppure». In occasione della festa per la fine del Ramadan infatti, è tornata alla ribalta la questione della moschea, non tanto sotto forma di richiesta perentoria, quanto di stimolo alla riflessione (Corriere del Trentino di ieri).
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 7 luglio 2016

continua...


Ferrari: «Paritarie, le regole vanno rispettate»

Non è piaciuto ai sindacati della scuola che Ugo Rossi abbia giudicato «in linea con i parametri previsti» le modalità di reclutamento dei docenti emerse dall’istruttoria della Provincia sul Sacro Cuore e rese note ieri dal Corriere del Trentino. Anche l’assessora Sara Ferrari mostra un certo imbarazzo.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 26 giugno 2016

continua...


La V Commissione presieduta da Lucia Maestri a Bruxelles: cronaca degli incontri

Nel pomeriggio della seconda giornata a Bruxelles i consiglieri provinciali della V Commissione si sono recati nella sede della Commissione europea a Bruxelles per tre incontri. Il primo con Giulio di Blasi, membro di gabinetto della vicepresidente della Commissione europea Federica Mogherini, che è anche Alta Rappresentante dell'Ue per gli affari esteri e la politica di sicurezza.
Ufficio Stampa Consiglio Provincia, 23 giugno

continua...


GILMOZZI: «Omofobia, Pd responsabile. Ma non si può sempre sacrificare i diritti civili»

Bene il pragmatismo, ma attenzione alle conseguenze: «Non può passare il messaggio per cui quando si tratta di trovare accordi con le minoranze il Pd rinunci sempre in un senso». Ovvero quello dei diritti civili.
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 14 giugno 2016

continua...


«Omofobia, i genitori aderiranno»

«Il no all’obbligatorietà va nel senso di un’alleanza fra scuola e famiglie. Sono certo che non ci saranno rifiuti, i genitori aderiranno alle proposte contro le discriminazioni. Quanto alla mediazione, sia io che il Pd abbiamo accettato di ridurre la nostra sensibilità. Il risultato è un accordo che ci ha fatto fare un passo avanti».
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 12 giugno 2016

continua...


La Camera ha approvato in via definitiva il ddl sulle Unioni civili

Il testo votato è lo stesso del Senato ed è frutto di importanti mediazioni ed equilibri tra istanze e sensibilità diverse. In particolare la legge introduce due importanti istituti: uno per le coppie dello stesso sesso che prevede una serie di diritti e doveri rilevanti e significativi, tra cui la reversibilità della pensione; uno per le coppie di fatto di sesso diverso che prevede la convivenza ed obblighi reciproci.
Michele Nicoletti, 13 maggio 2016

continua...