diritti pagina 14

Ruoli di vertice, per le donne un tabù

Ogni anno, in Trentino, 300 donne lasciano il lavoro per le difficoltà che incontrano a conciliare gli impegni familiari con quelli lavorativi. Altre 600 fanno la stessa scelta in Alto Adige. Basta questo dato per capire come, su molti fronti, le politiche conciliative non abbiano raggiunto tutti gli obiettivi.
P. Todesco, "L'Adige", 13 settembre 2015

continua...


#TestamentoBiologico - La svolta di Zeni: "Anche chi sta bene scelga sul fine vita"

Zeni riprende in mano le raccomandazioni del comitato bioetico dell'Azienda sanitaria e suggerisce di proseguire il cammino intrapreso a Trento: dopo la raccolta sperimentale delle dichiarazioni dei pazienti affetti da patologie cronico-degenerative, l'assessore intende estendere il principio anche alle persone sane. Tutto con il coinvolgimento dei medici di base.
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 13 settembre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Nota stampa SARA FERRARI: Percorsi di educazione alla relazione di genere, basta con le notizie infondate

La lettera che l'amministrazione comunale di Novaledo ha inviato ai sui concittadini, fa emergere l'esigenza di chiarire in momenti, non solo istituzionali, ma anche pubblici, che le notizie che stanno circolando sul tema della educazione alla relazione di genere sono INFONDATE.
Sara Ferrari, 9 settembre 2015

continua...


L'Assessora Ferrari: "E' importante educare alla relazione di genere"

"Educare alla relazione di genere è estremamente importante, oltre che un'opportunità prevista da una legge provinciale. Fugato qualche timore infondato, va ribadito il valore di un progetto che riguarda il rispetto tra le persone, il contrasto agli stereotipi e la valorizzazione dei talenti individuali": questo è il messaggio che questa mattina l'assessora provinciale alle pari opportunità Sara Ferrari ha voluto trasmettere ai dirigenti scolastici del Trentino.
Ufficio Stampa Provincia, 2 settembre 2015

continua...


#UnioniCivili, il PD va avanti. Tonini: "Noi guardiamo alla Carta. E il dibattito dentro alla Chiesa è ancora apertissimo"

Giorgio Tonini è impegnato a condurre in porto il disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili: "Come parlamentare il punto di riferimento è la Costituzione e le sue interpretazioni da parte della Corte Costituzionale. Siamo su un crinale difficile, però dobbiamo trovare il giusto equilibrio, lo dico da cattolico. Si arriverà in porto, ne sono sicuro."
P. Conti, "Corriere della Sera", 24 agosto 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Formiamo la relazione di genere

Intervengo volentieri per replicare alla lettera del consigliere provinciale Claudio Cia. Ciò perché il miglior modo per smentire le bugie ed evitare la strumentalizzazione ideologica, di cui lei parla, è raccontare le cose come stanno veramente, in maniera chiara e trasparente.
Sara Ferrari, "Trentino", 23 agosto 2015

continua...


INTERVISTA A GIORGIO TONINI - «Quote rosa? Avanti con le unioni»

Nella classifica dei più presenti e produttivi in parlamento, Giorgio Tonini è il parlamentare che si guadagna il primo posto tra i trentini: è 78esimo su 315 senatori, con il 96,46 % delle presenze e co n un indice di produttività del 206.7. Va precisato che, come sostiene lo stesso Tonini, la produttività non è solo quantitava, ma andrebbe valutato anche l’esito del lavoro in parlamento. Ha al suo attivo 3 disegni di legge, 1 mozioni, 1 interrogazione sia a risposta orale che scritta, 100 emendamenti.
S. Mattei, "Trentino", 23 agosto 2015

continua...


Un patto regionale per promuovere la pari dignità sociale e le pari dignità di tutte/i

L’Alleanza Regionale per le Pari Opportunità ha sottoscritto pubblicamente un patto di collaborazione tra i principali soggetti istituzionali che in Trentino-Alto Adige/Südtirol operano nell’ambito delle Pari Opportunità e condividono l’importanza di promuovere insieme azioni e progetti per contrastare ogni forma di discriminazione.
www.regioni.it, 18 giugno 2015

continua...