Autonomia pagina 11

#TerzoStatutoAUTONOMIA - «La Regione così non funziona. Ma senza crolla l’autonomia»

Cosa succederà con la riforma dello statuto di autonomia? Alla vigilia dell’apertura dei lavori (16 gennaio), il membro della commissione dei Sei Roberto Bizzo ha organizzato un convegno per discuterne. Al di là delle implicazioni legate alle Comunali di Bolzano, il confronto ha offerto spunti interessanti. Applaudito il presidente del consiglio provinciale trentino Bruno Dorigatti che lamenta la mancata dimensione regionale della riforma. 
"Corriere del Trentino", 13 dicembre 2015

continua...


#AUTONOMIA, non basta il pareggio

Immaginiamo una squadra di calcio ingiustamente accusata di ricevere favori arbitrali. Un’accusa che in realtà è fondata più sull’invidia per i risultati raggiunti, che sulle prove, ma nella bolgia delle curve gli argomenti razionali contano ben poco. Immaginiamo che per legge venga sancito che quella squadra non può perdere, e il peggior risultato che può conseguire è lo 0-0. E immaginiamo che quella squadra inizi a inanellare una serie di pareggi a reti bianche e perda comunque il campionato. Di chi sarebbe la colpa?
Francesco Palermo, "Trentino", 24 ottobre 2015

continua...


Riforma Senato, Trentino più forte

Sono almeno tre le ragioni per le quali trentini e altoatesini-sudtirolesi possono rallegrarsi della riforma costituzionale che pochi giorni fa ha passato il decisivo esame dell'aula del Senato.
La prima ragione è che questa riforma fa bene all'Italia. E anche la nostra regione ha interesse che per l'Italia le cose vadano meglio. L'autonomia sa infatti che il mondo non finisce né al Brennero né a Borghetto e sa quindi di non avere nulla da perdere e anzi molto da guadagnare da un Italia forte in un'Europa altrettanto forte.
Giorgio Tonini, "L'Adige", 20 ottobre 2015

continua...


«Lo Statuto va riformato ora o ci verrà eroso pian piano»

Le Province di Trento e Bolzano - così come le altre autonomie speciali - potranno avere nuove competenze, che per la prima volta non saranno attribuite né con norma di attuazione, né con modifica dello Statuto di autonomia. Si seguirà infatti la stessa procedura che vale per le Regioni ordinarie, ovvero una legge statale «paritetica», che significa che deve essere preceduta dall'intesa.
L. Patruno, "L'Adige", 13 ottobre 2015

continua...


Titolo V, intesa Renzi - Province

Riforma costituzionale - Senato, condiviso dal governo l'emendamento che salvaguarda l'autonomia. Il voto, salvo ulteriori sorprese, dovrebbe arrivare oggi. Nel testo si prevede l'ampliamento delle competenze per Trento e Bolzano: una è legata all'ambiente.
S. Voltolini, 9 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


#AUTONOMIA - Palermo: "A Roma tira una brutta aria"

«Non bastano più le piume sui cappelli e i pantaloni di cuoio, da indossare alle feste, per giustificare la nostra autonomia. Bisogna mostrare all’Italia che abbiamo una visione politica, strutturata e strategica per il futuro. Altrimenti avranno ragione loro a dire che l’autonomia altro non è che privilegio». E’ il senatore Francesco Palermo a lanciare l’appello a tutto il sistema regionale.
L. Pianesi, "Trentino", 28 settembre 2015

continua...


#TerzoStatuto, Trento «insegue» Bolzano

Lo Statuto di autonomia è unico per il Trentino e per l'Alto Adige, ma la discussione su quanto e come riformare l'atto fondamentale, che sta alla base dell'autonomia speciale, ognuna delle due Province se la organizzerà in proprio e separatamente, con l'auspicio - per ora c'è solo questo - che le elaborazioni partorite sotto e sopra Salorno possano riuscire a trovare una sintesi condivisa da tutti. Dorigatti: "Può essere una grande opportunità per il Trentino, sia per le forze politiche che per le parti sociali, per discutere del Terzo Statuto e rispondere anche così agli attacchi che l'autonomia subisce costantemente".
L. Patruno, "L'Adige", 26 settembre 2015

continua...


#TerzoStatuto, consulta a 22. Un anno di lavoro

Sarà una commissione di 22 membri ad elaborare una proposta di revisione dello statuto di autonomia che sarà poi presentata al governo. Si tratta di un testo in sei articoli elaborato dallo stesso presidente Dorigatti, dal vicepresidente Walter Viola e dal presidente della Provincia, Ugo Rossi, che hanno inteso dare il la a un'iniziativa che veda al centro il Consiglio provinciale sul fronte della realizzazione di un progetto di Terzo Statuto. 
Leggi il DDL Istituzione della consulta per lo Statuto speciale (bozza) 
Ufficio Stampa Consiglio Regione, 7 settembre 2015

continua...