Alto Garda pagina 4

#AltoGarda - Turismo, punto debole gli accessi

OLIVI: In un sistema economico globale com’è quello attuale, l’interconnessione diventa sempre più una stringente necessità. «L’amministrazione provinciale si sta impegnando per garantire all’Alto Garda le risorse e un progetto che renda più facile l’accesso alle vie di comunicazione, unico punto debole del territorio».
S. Bassetti, "Trentino", 17 marzo 2016

continua...


#ARCO - Betta: «Non siamo cementificatori»

ARCO - BETTA: «Cementificatori un corno. C'è qualcuno che cerca di farci passare per ciò che non siamo, anche travisando la realtà dei fatti, ma adesso è ora di ripristinare la verità: in questi sei anni, prendendo dentro anche la passata legislatura, abbiamo ridotto in maniera considerevole le cubature agendo sui vincoli e sulle destinazioni urbanistiche. Erano volumi sulla carta, certo, ma adesso non ci sono più. Lo avessero fatto anche altri...».
Gianluca Marcolini, "Trentino", 8 marzo 2016

continua...


#AltoGarda - "Furti in aumento, più telecamere"

«Un progetto d'installazione di telecamere per segnalare in tempo reale veicoli, non-assicurati, rubati, sotto sequestrato, con fermo amministrativo, non abilitati alla circolazione, etc., e contribuire alla prevenzione dei furti in abitazioni e negozi, fenomeno in aumento anche nel nostro territorio».
La proposta arriva dal consigliere del Pd Giuseppe Giuliani che l'ha annunciata durante la discussione sul bilancio.
"L'Adige", 2 marzo 2016

continua...


#RivadelGarda - MOSANER: "Avanti tutta per il teatro: cantiere al via nel 2017"

Il cantiere dovrebbe iniziare nella primavera 2017: il teatro di Riva del Garda, nel complesso congressuale in fascia lago, ha ottenuto tutte le approvazioni necessarie - 18 le realtà, commissioni e servizi, che dovevano dare il via libera - e in aprile si aprirà la gara l'appalto. L'opera è stata presentata l'altra sera nel corso della serata dedicata alla cultura a Riva, organizzata dal Pd. Presenti oltre al sindaco Adalberto Mosaner, gli assessori Alessio Zanoni e Renza Bollettin.
"L'Adige", 6 marzo 2016

continua...


#Fusioni - I Comuni verso quota 154

Nuova ondata di fusioni per i Comuni trentini. Con gennaio si chiudono i termini per deliberare il grande passo. A rispondere all’ultima chiamata sono stati 36 municipi che si candidano a diventare 12. Se tutti i referendum confermativi daranno esito positivo, da giugno ci saranno 154 Comuni. Erano 210 nel 2015, 178 con l’inizio del nuovo anno.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 31 gennaio 2016

continua...


#ARCO, donazione degli organi sulla carta d'identità

Lo scorso luglio, il Ministero della Salute ha emanato la direttiva con quale vengono dettate le modalità per l'annotazione sulla carta d'identità della volontà del cittadino di inserire la disponibilità alla donazione di organi. In Trentino, il primo comune in assoluto ad aderire a questa pregevole iniziativa, è quello di Arco. 
"L'Adige", 26 gennaio 2016

continua...


#AltoGarda - Il Pd vuole superare le divisioni: "Lavorare insieme sui grandi temi"

All'inizio dell'anno nuovo i segretari dei quattro Circoli del Partito Democratico del Garda Trentino e Ledro si sono incontrati ad Arco presso la sede del Circolo locale. L'incontro, convocato dal coordinatore di Valle Tiziana Betta, è nato su proposta del segretario del Circolo di Riva del Garda, Nago-Torbole e Tenno, Gabriele Hamel oltre che dalla necessità, condivisa fermamente anche dai segretari Lilia Zecchini di Ledro e Paolo Boninsegna del Circolo di Dro, di una stretta collaborazione tra i territori su quelle tematiche che sono di certa rilevanza sovracomunale.
"L'Adige", 11 gennaio 2016

continua...


Mariani a Rovereto: 50 nuovi assunti

ROVERETO - La Mariani rimarrà in Trentino. Dalla val di Ledro si sposterà all'ex Gallox di Rovereto dove sorgerà il nuovo stabilimento produttivo dell'azienda leader nella meccanica di precisione. La Mariani Spa, che fa capo al gruppo industriale bresciano Omr, dopo aver annunciato la scelta di lasciare definitivamente la sede ledrense, sembrava destinata a tornarsene a Brescia. Ma così non è stato. L'altra notte, grazie all'«operazione blitz» condotta dal vicepresidente Alessandro Olivi assieme a Trentino Sviluppo, è stato raggiunto l'accordo che porterà l'insediamento della Mariani in zona industriale a Rovereto. 
"L'Adige", 14 novembre 2015

continua...