donne pagina 3

Doppia preferenza, in aula ad oltranza

La legge sulla doppia preferenza di genere (due sole preferenze a disposizione degli elettori alle elezioni provinciali, la seconda di genere diverso dalla prima, pena la sua decadenza, e liste composte per metà da uomini e l’altra metà da donne) torna in aula, questa volta ad oltranza, con esiti difficili da prevedere vista la mole di 5300 emendamenti, 2250 dal solo Rodolfo Borga (Civica), altri 1700 da Filippo Degasperi (M5S).
C. Bert, "Trentino", 3 maggio 2017

continua...


«Pd, sbagliato parlare di arroganza. Doppia preferenza, serve più energia»

Gli iscritti non sono sufficientemente rappresentativi dell’elettorato di un partito, quella di Matteo Renzi è stata una gestione che ha introdotto delle innovazioni e il coinvolgimento su temi importanti non è mancato. Michele Nicoletti risponde puntualmente alle esternazioni del presidente del consiglio provinciale Bruno Dorigatti (Corriere del Trentino di ieri) e lo invita a impegnarsi sulla doppia preferenza di genere e sul caso Baratter.

continua...


Doppia preferenza Maestri decisa «Possiamo farcela»

 È difficile farsi illusioni sull’esito della battaglia in aula, ma le firmatarie del disegno di legge sulla doppia preferenza di genere sperano di dimostrare che non si arrenderanno facilmente. «Non faremo compromessi. Il successo della legge, anche se con fatica, può essere raggiunto» annuncia Lucia Maestri (Pd), prima firmataria del disegno di legge unificato insieme a Giacomo Bezzi (Forza Italia).
F. Parola, "Corriere del Trentino", 29 marzo 2018

continua...


Donne e istituzioni, siamo maglia nera

Consigli regionali, comunali e rispettive giunte. Nelle istituzioni italiane l’equilibrio tra generi è desolante: lo confermano i dati pubblicati da Openpolis.
"Trentino", 21 marzo 2017
LEGGI il minidossier di Openpolis "Trova l'intrusa. Le donne nei ruoli decisionali della politica e delle aziende"

continua...


Doppia preferenza di genere la maggioranza si sfalda

Ore 4 del pomeriggio: fuggi fuggi di consiglieri, molti della maggioranza, dall’aula del consiglio provinciale - dove si stava discutendo la legge sulla doppia preferenza di genere - per partecipare all’incontro dell’assessore Zeni con i sindaci di Fiemme e Fassa sulla chiusura del punto nascita di Cavalese.
C. Bert, "Trentino", 10 marzo 2017

continua...


8 marzo: uguaglianza di genere in Trentino

È ancora fra luci e ombre la partecipazione delle donne alla vita pubblica e nei ruoli decisionali in Trentino: è quanto emerge dai primi risultati del rapporto "Verso l’uguaglianza di genere in Trentino, indicatori e analisi", una cui anteprima è stata presentata oggi in conferenza stampa, nell'ambito delle iniziative previste per la Giornata internazionale della donna.
Ufficio Stampa Provincia, 9 marzo 2017

continua...


A palazzo Thun una targa in memoria delle donne vittime di violenza

La violenza di genere rappresenta un'emergenza sociale oltre che una violazione dei diritti umani. Ricordare con rispetto le vittime della violenza di genere significa contribuire a creare una cultura e una società più consapevoli che rigettino comportamenti violenti.
Ufficio Stampa Comune di Trento, 8 marzo 2018

continua...


L’imprenditoria femminile è in crescita

Non è facile parlare e scrivere di donne e imprenditoria oggi senza scadere nella retorica. Proviamo a farlo partendo dai dati diffusi dalla Camera di Commercio di Trento, emersi dall’analisi del registro delle imprese a fine dicembre.
L. Facchinelli, "Trentino", 8 marzo 2017

continua...