donne pagina 12

I sindaci dicono «no» alle donne

I sindaci dicono no alla parità di genere nelle preferenze in vista delle elezioni comunali di maggio. Ieri pomeriggio l'assemblea del Consiglio delle autonomie ha dato parere negativo al disegno di legge regionale presentato dalle consigliere provinciali, con l'Ass. Sara Ferrari prima firmataria, che punta a introdurre l'obbligo di votare un uomo e una donna nel caso l'elettore decida di esprimere entrambe le preferenze a disposizione. Solo 8 i favorevoli su 25 votanti, contro 13 no e 4 astensioni: Andrea Miorandi (Rovereto), Aldalberto Mosaner (Riva del Garda), Roberto Oss Emer (Pergine), Antonietta Nardin (Cembra), Roberto Caliari (Mori), Cristina Donei (Procuradora de Fascia), Donata Sartori (Comunità Paganella), Luca Sommadossi (Comunità Valle dei Laghi).
"L'Adige", 29 gennaio 2015

continua...


Doppia preferenza di genere anche alle provinciali

Rossi conferma l'impegno: la doppia preerenza di genere non sarà introdotta solo per le elezioni comunali trentine. A giugno, in consiglio pronvinciale, si tornerà a discutere di preferenze di genere anche per la legge elettorale provinciale. In Alto Adige invece nessuna quota rosa.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 18 gennaio 2015
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


Statuto e quote rosa, la coalizione cerca l'intesa

Qual'è la strategia di aggiornamento dello Satuto di Autonomia? Come risolvere la questione della doppia preferenza di genere alle prossime elezioni comunali? La coalizione è pronta a un nuovo braccio di ferro sulla legge anti-omofobia? La coalizione di centrosinistra autonomista si ritrova oggi pomeriggio per la prima volta nell'anno nuovo, cercando risposte.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 16 gennaio 2015
Leggi l'articolo in pdf! 

continua...


I tre risvolti delle quote rosa

La vicenda del disegno di legge sulle quote rosa presenta diverse chiavi di lettura. La prima riguarda il provvedimento stesso, la seconda i rapporti interprovinciali, la terza gli equilibri all'interno della maggioranza che governa il Trentino.
M. Brunazzo, "Corriere del Trentino", 15 gennaio 2015
Leggi l'articolo in pdf! 

continua...


Voto rosa, scontro Ferrari-Kaswalder

Battaglia nella maggioranza tra Pd e Patt, ovvero l'assessore Sara Ferrari e il presidente del partito autonomista Walter Kaswalder. Oggetto del contendere: il disegno di legge, firmato da tutte le consigliere provinciali trentine, tranne Chiara Avanzo («in quanto presidente» ricorda Ferrari), per introdurre alle elezioni comunali di questa primavera la norma sull'obbligo di preferenza di genere.
A. Conte, "L'Adige", 14 gennaio 2015

continua...


Occupazione femminile: c'è ancora tanto da fare!

Al convegno "Lavoro e nuove opportunità: una storia di successo femminile" promosso dalla Consigliera di parità alla sala Belli del palazzo della Provincia, l'ospite d'onore è stata una ricercatrice trentina che ha compiuto "la scelta giusta" (che è anche il titolo del suo ultimo libro), Francesca Gino, docente di economia aziendale all'Università di Harward.
M. Chilà, LaVocedelTrentino.it, 9 gennaio 2015 

continua...


I numeri della violenza di genere

Oggi la presentazione con le assessore Sara Ferrari e Donata Borgonovo Re, in vista di domani, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Una scelta chiara, precisa: presentare oggi, un giorno prima della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, i dati aggiornati relativi alla violenza di genere in provincia di Trento.
I numeri della violenza di genere in Trentino: scarica la sintesi del documento!

continua...


Aspiranti amministratrici: un ciclo di incontri in vista delle elezioni del 2015

"Impegnarsi oggi per costruire il domani": questo il titolo scelto per il ciclo di incontri che l'assessora provinciale Sara Ferrari, assieme anche ad amministratrici attualmente impegnate nello svolgimento dei propri incarichi, terrà sul territorio a partire dalla prossima settimana, per stimolare la partecipazione delle cittadine trentine all’appuntamento elettorale della primavera 2015 e per sostenere le aspiranti amministratrici.
Uffiicio Stampa PAT, 17 novembre 2014

continua...