Il PD per i diritti dei lavoratori

La Festa del Lavoro del Primo Maggio di quest'anno in Trentino cade purtroppo con l'ennesima morte sul lavoro e con le incognite di prospettiva per i lavoratori. Ciò obbliga ancor più a non ridurre questa giornata alle sole celebrazioni rituali.
Sara Ferrari, 1 maggio  2021

Ciò obbliga ancor più a non ridurre questa giornata alle sole celebrazioni rituali, per farla diventare invece momento di riflessione comune e propositivo.In coerenza con questo il Pd rinnova concretamente il suo impegno sul tema dei diritti, della tutela della salute, della lotta allo sfruttamento, dell'accoglienza intelligente e solidale e della difesa dell'occupazione.Negli ultimi decenni lo sviluppo tecnologico ha causato un incremento, su scala mondiale, del lavoro precario, a tempo parziale ed interinale, flessibile del "qui ed ora", creando innovazione, ma generando anche incertezza personale ed economica, nella continua entrata e uscita dal mercato. Riorganizzare il valore del lavoro dentro le società ed i territori e salvaguardare la centralità dell'individuo nelle trasformazioni in atto, costituiscono obiettivi centrali dello stesso Piano nazionale di ripresa e resilienza che li pone al centro delle sue azioni di rilancio del Paese.

Su questi il Partito Democratico del Trentino vuole promuovere confronto sociale, per generare un contributo concreto e costruttivo per la ripresa in un momento così difficile. In questa direzione va una serie di iniziative su cui siamo impegnati: la nostra proposta di legge a sostegno dell'economia provinciale, con un pacchetto di misure straordinarie per il lavoro, gli operatori economici e gli autonomi, segnati pesantemente dal protrarsi della crisi generata dalla pandemia in atto e che hanno trovato una prima approvazione nell'ambito della manovra economica della Giunta.Secondo noi è importante oggi accompagnare le persone nella loro possibilità di aggiornare le proprie competenze, riqualificarsi per ricollocarsi con maggior competitività nel mercato del lavoro ed essere promotrici di innovazione. Un intento che riguarda sia l'auto imprenditorialità maschile e femminile, sia l'incremento della professionalità. Per ricostruire le economie e quindi la vita delle persone nel futuro immediato, occorre privilegiare l'espansione di forme di collaborazione sociale che comprenda lavoratori e lavoratrici, datori di lavoro, corpi intermedi, professionisti ed istituzioni.

Per questo possiamo plaudire all'insediamento di un colosso internazionale nel nostro territorio perché offre posti di lavoro in un momento difficile, solo se siamo in grado di garantire che le condizioni di lavoro saranno coerenti con gli standard di qualità e di rispetto dei diritti di lavoratori e lavoratrici, preoccupandoci al contempo di sostenere le filiere locali.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*