Il contributo del PD alla manovra economica della Provincia

Nel solco di quel concreto impegno alla responsabilità, che sta caratterizzando l’intero apporto costruttivo dell’opposizione parlamentare in una fase così complessa e difficile, il Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino ha depositato un corposo pacchetto di proposte emendative al disegno di legge n. 55. 
Trento, 7 maggio 2020

 

Si tratta di un ulteriore contributo, dopo quello già offerto durante i lavori in Commissione legislativa dove, grazie al lavoro dei Consiglieri del P.D., si sono introdotti importanti interventi in favore dei lavoratori e delle famiglie, posto che il testo iniziale della Giunta provinciale appariva attento quasi esclusivamente alle imprese. 

Nella consapevolezza di quanto le previsioni economiche e sociali sul futuro del nostro territorio siano cariche di incognite, gli sforzi dei Consiglieri del P.D. si sono concentrati ulteriormente sul sistema delle aziende e del lavoro e sui nodi dell’istruzione. Ma l’esame del disegno di legge, evidenziando la carenza di alcune attenzioni su più di un settore, ha richiesto l’elaborazione di un insieme di proposte su temi fondamentali a partire da quelli della sanità e della cooperazione, per toccare poi il sostegno alla cultura  ed allo sport, accanto alle questioni strategiche delle piattaforme digitali e della competitività dell’intero “sistema Trentino”.

Un’analisi particolarmente accurata è stata inoltre dedicata a problematiche come quelle ambientali ed urbanistiche, in parte cogliendo la scarsa congruenza di alcune proposte del d.d.l. con i fini generali dello stesso ed, in parte, cercando di offrire  miglioramenti strutturati sull’interesse generale delle nostre comunità, anziché su segmenti parziali ed attenzioni di nicchia.

Ne è così uscita una gamma di circa duecentocinquanta interventi che possono rendere maggiormente esaustivo il testo della norma, nell’auspicio che la Giunta provinciale voglia prendere in considerazione quest’apporto complessivo di idee e suggerimenti, arrivando così all’emanazione di un organico strumento di intervento rapido ed in attesa comunque di ulteriori azioni che dovranno essere messa in campo nei prossimi mesi.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*