Dimaro, il nostro no ad una brutta legge che crea un brutto precedente

Il Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino ha votato contro, assieme a tutte le minoranze consiliari, al disegno di legge voluto dalla Giunta per disciplinare l’acquisizione dei terreni necessari alla risistemazione e messa in sicurezza dell’area dove esondò il torrente Rotian a seguito della tempesta Vaia.
Trento, 25 settembre 2019

Tutti i consiglieri democratici sono infatti stati concordi nel considerare sbagliata e incomprensibile la scelta della Giunta che, a fronte di una legislazione vigente che permetteva già di procedere al risarcimento dei danni subiti ed alla rilocalizzazione delle attività in siti sicuri ha scelto di creare una norma nuova e ad hoc per poter riconoscere ai pochi privati coinvolti cifre milionarie. 

Non solo, con il proprio intervento, la Giunta ha di fatto garantito ai beneficiari la possibilità di reinvestire sul territorio solo una parte della cifra ottenuta, con buona pace di una norma che doveva servire per rilocalizzare in Val di Sole realtà turistiche importanti e contribuire alla ripresa economica, e che invece si è rivelata nulla di più che una compravendita a prezzi di mercato.

Insomma, una brutta legge, mal costruita e su un caso puntuale, che crea un brutto precedente, e che a fronte di un esborso pubblico maggiore garantirà ai territori coinvolti un minuscolo beneficio.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*