Firmato un protocollo per lo sviluppo della formazione aeronautica

Sviluppare il comparto aeronautico in chiave innovativa sul territorio trentino, affinché nuove competenze formative possano trovare riscontro in ambito imprenditoriale ed industriale. Questo l’obiettivo di un protocollo d’intesa dedicato allo sviluppo della filiera della formazione aeronautica, sottoscritto oggi dalla Provincia autonoma di Trento, dall’Università, da Trentino Sviluppo, Fondazione Mach, Istituto di istruzione “Martino Martini”, Aeroporto Caproni e società Italfly.
Ufficio Stampa Provincia, 6 ottobre 2016

 

 

Le parti si impegnano a generare e promuovere iniziative nel settore aereo ed aeronautico e nei campi strettamente connessi come la meteorologia ed il monitoraggio ambientale al fine di creare e sviluppare sul territorio trentino la filiera della formazione aeronautica.
“In Trentino – commenta il vicepresidente Alessandro Olivi che ha oggi firmato il protocollo – stiamo costruendo un sistema integrato tra politiche dello sviluppo, del lavoro e della conoscenza per formare professionalità dotate di competenze e conoscenze adeguate, in grado di affrontare i processi d’innovazione e di internazionalizzazione e di raggiungere e mantenere un adeguato livello di sviluppo del territorio provinciale, a partire dagli ingenti investimenti della Provincia in formazione, cultura, ricerca ed innovazione”.

Entrando nel dettaglio degli impegni assunti, la Provincia, attraverso il dipartimento della conoscenza si impegna a garantire ed a facilitare tutte le collaborazioni necessarie a livello territoriale. L’Università metterà in campo una serie di azioni, con modalità da concordare di volta in volta sulla base di appositi progetti, negli ambiti della formazione e della ricerca. La Fondazione Mach, per il tramite del proprio Centro d’istruzione e formazione, inserirà nel piano di studio di moduli specifici sull'applicazione dei droni nella gestione di tecniche connesse all'agricoltura di precisione. L’Istituto Martini metterà a disposizione dei soggetti interessati allo sviluppo della cultura aeronautica quanto sarà implementato negli anni a venire per la promozione, oltre che un proprio nuovo indirizzo di studio, dedicato alla filiera integrata della formazione aeronautica. L’Aeroporto Caproni metterà a disposizione delle parti i propri spazi e le strutture aeroportuali, oltre che l’esperienza e la capacità della scuola volo VDS, gestita dalla società Caproni Spa, per funzioni didattiche e di studio. Italfly offrirà il proprio know how derivante dalle sette certificazioni emesse da E.N.A.C. e riconosciute a livello europeo da E.A.S.A. Il Centro d’Addestramento per piloti APR di Italfly è l’unico presente in regione ed allo stato attuale è anche l’unico presente in triveneto.

Le parti si propongono i seguenti principali obiettivi comuni:

· promuovere l’interesse verso la cultura aeronautica e del volo tout court, nella consapevolezza che essa rappresenta una importante risorsa economica ed intellettuale per la crescita, lo sviluppo e la promozione territoriale in tutte le sue forme, ivi compreso recupero storico del patrimonio aeronautico locale e nazionale;
· diffondere tecnologie innovative e capacità di utilizzo delle stesse per rendere competitivo il territorio trentino in termini di offerta formativa, scientifico-tecnologica ed industriale; 
· stimolare nei giovani le capacità di azione e di iniziativa, anche nell'ottica dell'auto-imprenditorialità, intesa come valorizzazione delle potenzialità e propensioni personali;
· rafforzare la collaborazione tra scuola, università, imprese, enti istituzionali ed altri attori territoriali interessati, promuovendo una progettualità condivisa;
· sviluppare il comparto aeronautico ed i settori ad esso direttamente connessi, per mezzo di azioni e servizi volti a supportare la crescita, lo sviluppo e la competitività del territorio dal punto di vista imprenditoriale lavorando sia con le imprese insediate sul territorio trentino sia attraendo aziende considerate punto di riferimento, per tecnologie e prodotti, a livello nazionale ed internazionale.

Per la promozione, l’accompagnamento e lo sviluppo della nuova filiera di formazione aeronautica e settori connessi, le parti costituiscono un gruppo di coordinamento paritetico istituito presso il dipartimento della conoscenza della Provincia.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*