Costituzione, al via la settimana formativa del PD trentino «Le ragioni del sì»

 «Intendiamo informare i cittadini favorendo il dibattito e il confronto». Elisa Filippi, capofila dei renziani, spiega gli obiettivi della settimana informativa «Le ragioni del sì» organizzata dal Pd trentino in vista del referendum costituzionale previsto per ottobre. Ieri il primo incontro a Trento, venerdì e sabato gli altri due a Pergine Valsugana e Riva del Garda. Oggi verrà invece presentato il comitato per il no guidato da Ivo Tarolli, senatore dell’Udc.
J. Murphy, "Corriere del Trentino", 12 luglio 2016

«Gli incontri saranno aperti a tutti e mireranno a informare i cittadini sulla riforma e sulle ragioni del sì» spiega Filippi. Le giornate formative sono distribuite nel corso della settimana con due incontri mattutini e uno pomeridiano. «Verrà fatto un inquadramento storico dalla Costituente alla riforma spiegandone i contenuti e i cambiamenti anche per l’autonomia speciale della nostra regione. Nell’ultimo modula verrà infine spiegato come comunicare efficacemente i contenuti della riforma stessa».

Al termine di ciascun modulo è previsto un momento di confronto con i relatori presenti. «Abbiamo preferito fare incontri piccoli proprio per favorire il confronto — precisa Filippi — ma sicuramente ci sarà modo di organizzarne anche a livello provinciale coinvolgendo ancora più persone».

Parteciperanno alle sessioni formative sia professori che politici pronti a rispondere alle domande dei cittadini. «Oltre a questi primi incontri nel corso di luglio e agosto abbiamo intenzione di organizzarne altri nelle valli del Trentino». Non solo eventi ma anche «gazebo sparsi nella città per distribuire materiale informativo. Ancora non possiamo dire con precisione quando, presumibilmente già a fine estate. Tutto dipende dalla data del referendum che dovrà essere definita dalla Cassazione nei prossimi giorni».

Sul risultato del voto Filippi non si sbilancia, ma si dice fiduciosa che «se il dibattito verterà sui temi della riforma, sui metodi e sui contenuti, siamo fiduciosi di un esito positivo. Dipende da noi. C’è molto lavoro da fare ma molti elettori sono a favore del cambiamento. Se saremo capaci di comunicare coi cittadini prevarrà il sì».

Oltre a Filippi i relatori che interverranno in tutti gli incontri sono Michele Nicoletti, professore di filosofia politica all’università di Trento, Giorgio Tonini, senatore del Pd, Paolo Pombeni, professore dell’università di Bologna, Paolo Mirandola, avvocato trentino e Gabriel Echeverrìa. L’incontro di venerdì si terrà dalle 18 alle 21 nella sede del circolo Pd di vicolo delle Garberie a Pergine, mentre quello di sabato dalle 10 alle 13 nella sede Pd di viale Dante a Riva del Garda.

Nella giornata di oggi verrà invece presentato il comitato per il no alla riforma costituzionale promosso da Tarolli. Alla conferenza stampa che inizierà alle 11 allo Sporting hotel di via San severino a Trento saranno presenti anche Renato Ballardini, del partito socialista italiano, Marco Boato, ex deputato dei Verdi, e Giacomo Bezzi, consigliere provinciale di Forza Italia.

«Parteciperò alla presentazione del comitato ma non ne sono parte» precisa Boato che in ogni caso si schiera per il no alla riforma insieme al suo partito.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*