#AltoGarda - "Furti in aumento, più telecamere"

«Un progetto d'installazione di telecamere per segnalare in tempo reale veicoli, non-assicurati, rubati, sotto sequestrato, con fermo amministrativo, non abilitati alla circolazione, etc., e contribuire alla prevenzione dei furti in abitazioni e negozi, fenomeno in aumento anche nel nostro territorio».
La proposta arriva dal consigliere del Pd Giuseppe Giuliani che l'ha annunciata durante la discussione sul bilancio.
"L'Adige", 2 marzo 2016

 

«Il fenomeno dei furti in casa ed esercizi commerciali è innegabilmente in aumento anche sul nostro territorio, ne ho percezione reale nella frazione di S. Alessandro in cui vivo - afferma Giuliani - Le forze dell'ordine mettono in campo tutto il possibile per rispondere alla richiesta di maggior sicurezza che arriva dai cittadini. Un contributo importante viene dalla Provincia che ha previsto un milione di euro per l'installazione di impianti di allarme e di videosorveglianza al servizio della prima casa di abitazione ed un ulteriore stanziamento di 500 mila euro, più altri 2 milioni di euro destinati al sistema integrato che punta a mettere in rete le telecamere sia pubbliche che private».

La proposta di Giuliani mira a far sì che «l'amministrazione di Riva, in accordo con gli altri comuni dell'Alto Garda, si faccia promotrice per un progetto d'installazione di telecamere per segnalare in tempo reale veicoli non-assicurati, rubati, sotto sequestrato, con fermo amministrativo, non abilitati alla circolazione, etc. L'Alto Garda e Ledro si presta per la propria conformazione geografica, contando su sole 8 vie di accesso con le altre comunità del Trentino e le regioni confinanti. È un progetto fattibile che riguarda tutto l'orizzonte provinciale; per questo in qualità di membro del coordinamento provinciale del Pd, mi interesseró per una più vasta ed efficace applicazione»


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*