Moto nei boschi, Zeni: "Troppi sì, è a rischio il modello turistico"

Ambientalisti all'attacco. Zeni: "Non posso che essere estremamente perplesso. La questione va vista secondo una prospettiva generale e ragionare assieme sul modello turistico del Trentino che vogliamo. Come si fa a puntare su un'immagine di territorio integro, salubre, con un ambiente unico, se poi si permettono concessioni che scardinano il sistema?"
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 29 agosto 2014
Leggi l'articolo in pdf!


LEGGI ANCHE il COMUNICATO STAMPA di LUCA ZENI (28/08/2014)

 Il consigliere provinciale Luca Zeni ha depositato una interrogazione sulla questione dell’utilizzo delle motoslitte e dei quad all’interno del Parco Naturale Adamello Brenta.

Il problema nasce dal nuovo Piano del Parco, che deve essere approvato dalla Giunta provinciale dopo essere stato licenziato dall’Ente Parco.

La questione dell’uso dei mezzi di trasporto meccanici da parte dei cacciatori è già stata sollevata, ma le risposte fornite dal Presidente dell’Ente Parco paiono molto deboli e poco convincenti.

Da qui la richiesta di chiarimenti alla Giunta provinciale da parte del consigliere Luca Zeni.

SCARICA il testo dell’interrogazione


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*