Pd, dilemma primarie «Ma prima il lavoro»

Primarie sì, primarie no. Il coordinamento provinciale del Pd ieri sera non ha sciolto il dubbio. Oltre due ore di discussione molto partecipata, nella quale sono intervenuti tanti dei big del partito, da Alberto Pacher a Alessandro Olivi, da Bruno Dorigatti a Roberto Pinter.
C. Bert, "Trentino", 4 settembre 2012

«Prima del metodo per scegliere il candidato alla presidenza della Provincia - ha avvertito il segretario Michele Nicoletti, che pure delle primarie è strenuo sostenitore - vengono le risposte alla grave crisi economica e sociale che stiamo attraversando». Nel dibattito di ieri si è discusso di lavoro, disoccupazione, welfare. «Occorre non perdere di vista queste priorità - insiste Nicoletti - e ai nostri alleati proporremo di incontrarci a breve e concentrarci su un programma comune». Parole apprezzate anche da chi, dentro il partito, non aveva apprezzato l’avvilupparsi del dibattito sulle primarie. Il segretario ieri ha ribadito che «le primarie, previste dal nostro Statuto, sono uno strumento che offriamo alla coalizione» e che il sistema australiano a preferenza multipla, all'australiana (in cui in un unico turno l'elettore indica un ordine di gradimento dei candidati) può essere una strada interessante. Ne è convinto il consigliere Mattia Civico: «Spinge i partiti e gli elettori ad assumere una prospettiva di coalizione, a misurarsi cioè non solo con il candidato del proprio partito ma anche con quelli degli altri. Credo sia un modo di aprire più spazio al confronto sulle idee». Altri, nei giorni scorsi, hanno espresso posizioni diverse. Il presidente del consiglio provinciale Dorigatti ha detto che le primarie rischiano di spaccare il partito. E il sindaco di Trento Alessandro Andreatta ha sollecitato a fare prima una valutazione sull’operato del vicepresidente Alberto Pacher, per molti il candidato naturale alla successione di Dellai. Il nodo primarie resta. E sul tavolo c’è anche una proposta di Pinter per modificare lo statuto e far votare solo gli iscritti.


LEGGI ANCHE:

- Nicoletti ribadisce il no a Dellai e il sistema delle primarie, "L'Adige", 4 settembre 2012


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*