"I tagli avverranno anche qui. Il test elettorale trentino diventa un test sulla costituzione"

L’ex ministro all’Istruzione Giuseppe Fioroni, nell’incontro avuto ieri a Pergine con una rappresentanza di insegnanti trentini ha espresso le seguenti preoccupazioni, ribadendole nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella sede del Pd trentino, congiuntamente a Letizia de Torre, già sottosegretaria all’Istruzione.
Trento, 21 ottobre 2008

“Attraverso la battaglia per la difesa della qualità della scuola trentina passa la battaglia per la difesa dell’Autonomia stessa della provincia di Trento. Solo la vittoria di un Presidente come Dellai, che intenda combattere perché il governo di centrodestra non tolga risorse pubbliche anche all’istruzione trentina, può garantire il mantenimento del livello di eccellenza della nostra formazione. Il decreto Gelmini, che il senatore Divina considera ‘di buon senso’, oltre a tagliare 225.000 posti di lavoro, toglie agli studenti e alle famiglie il diritto al tempo pieno. Mandando a casa i bambini alle 12.30, lasciandoli in balìa della televisione, ne fa dei perfetti futuri consumatori, e impone alle famiglie la rinuncia al lavoro femminile o il ricorso al doposcuola a pagamento. A questo modello culturale e sociale, che offre ai cittadini non la scuola che vogliono, ma quella che possono permettersi, il Partito Democratico – ha ribadito il segretario Alberto Pacher - oppone la difesa della scuola pubblica come opportunità qualificata per tutti e si impegna a investire ancora, con la coerenza di sempre, nel bilancio provinciale a sostegno dell’offerta formativa”.


Leggi anche:

"Piccole scuole a rischio", Trentino, 21 ottobre 2008
Leggi l'articolo in pdf!

"Dalla scuola l'attacco all'autonomia", P. Bari, L'Adige, 21 ottobre 2008
Leggi l'articolo in pdf!

"Fioroni: L'intesa con la Vela è essenziale. Scuola, solo tagli", Corriere del Trentino, 21 ottobre 2008
Leggi l'articolo in pdf!


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*