PRIMARIE 8 dicembre 2013 - Le liste dei CANDIDATI TRENTINI ALL'ASSEMBLEA NAZIONALE

A sostegno di GIANNI CUPERLO la lista "Cuperlo Segretario":
1. Laura Froner
2. Giuseppe Ferrandi
3. Rachele Lorandi
4. Sacha De Carli
5. Maria Flavia Brunelli
6. Bruno Dorigatti
7. Cristina Casagrande
8. Alessandro Branz


A sostegno di MATTEO RENZI la lista "Trentino per Matteo Renzi":
1. Elisa Filippi
2. Luca Zeni
3. Maria Floretta
4. Andrea Rudari
5. Graziella Bonisolli
6. Alessandro Rognoni
7. Elena Mendini
8. Marco Laezza

A sostegno di GIUSEPPE CIVATI la lista "Civati per l'Italia":
1. Daniela Filbier
2. Andrea Pradi
3. Monica Ioris
4. Attilio Pedenzini
5. Benedetta Calliari
6. Ezio Viglietti
7. Donata Borgonovo Re
8. Antonio Sicilia

LEGGI ANCHE:

Sono state presentate ieri le tre liste collegate ai candidati alle primarie dell'8 dicembre per la segreteria nazionale del Partito democratico, Matteo Renzi, Gianni Cuperlo e Pippo Civati. Chi è in lista si candida ad entrare nell'assemblea nazionale del Pd. I posti per il Trentino sono 8 e per questo le tre liste sono formate da otto candidati. Si tratta di liste bloccate per cui non si esprimono le preferenze ma si segue l'ordine di lista e i seggi vengono assegnati in base ai voti presi dai candidati alla segreteria a cui la lista è collegata secondo il metodo del quoziente naturale (totale dei voti validi divisi per il numero dei seggi del collegio). Le liste sono formate al 50% da donne e da uomini alternati nell'ordine di lista.
In tutte e tre le liste spiccano i nomi dei rappresentanti dei comitati trentini mobilitati a sostegno dei rispettivi candidati segretari. Il voto nei circoli trentini sulle mozioni congressuali ha prodotto la vittoria del sindaco di Firenze,  Matteo Renzi , con il  39% , seguito, con un risultato che si discosta di molto dal dato nazionale che intorno al 9%, da  Pippo Civati  che qui è volato al  30,5% , di poco superiore a  Gianni Cuperlo  al  29,8% .
Ma questa è l'espressione degli iscritti mentre le primarie sono aperte a tutti coloro che vogliono partecipare, anche non iscritti al Pd, ma che ne condividonogli ideali. Filippi guida i renziani. La giovane  Elisa Filippi , che è la referente di Matteo Renzi in Trentino fin dai tempi delle primarie dell'anno scorso per la premiership del centrosinistra, quando il sindaco rottamatore sfidò l'allora segretario del partito, Pier Luigi Bersani, è la capolista dei renziani. Dietro di lei c'è il consigliere provinciale  Luca Zeni , anch'egli un sostenitore di Renzi della prima ora; poi  Maria Floretta , sindaco di Cloz;  Andrea Rudari , ex consigliere provinciale. Seguono:  Graziella Bonisolli  (Alto Garda);  Alessandro Rognoni  delle Giudicarie;  Elena Mendini , già candidata alle elezioni provinciali;  Marco Laezza  di Rovereto. Pradi per Pippo Civati. Nella lista collegata a Pippo Civati c'è sempre capolista una donna,  Daniela Filbier , del circolo di Lavis, seguita da  Andrea Pradi , che è il responsabile del comitato per Civati in Trentino. Seguono:  Monica Ioris , coordinatrice del circolo dell'Argentario;  Attilio Pedenzini, Benedetta Caliari, Ezio Viglietti  e in coda, quindi a supporto della lista e del candidato segretario ma senza concrete possibilità di essere eletta in assemblea, c'è l'assessore provinciale alla salute e welfare,  Donata Borgonovo Re , seguiota da  Antonio Sicilia. Froner a sostegno di Cuperlo. Anche le lista collegata a Gianni Cuperlo ha scelto di mettere capolista la rappresentante del comitato provinciale che è l'ex onorevole  Laura Froner . Froner e Filippi, tra l'altro, già si fronteggiarono in occasione delle primarie per la scelta dei candidati al Parlamento. Subito dietro all'ex deputata c'è lo storico  Beppe Ferrante  e la roveretana  Rachele Lorandi , poi il segretario del Pd di Mezzolombardo, il giovane  Sacha De Carli ; e  Flavia Brunelli , assessore alla cultura del comune di Riva del Garda. Anche nella lista pro Cuperlo, come in quella per Civati, si trova un nome di peso del Pd provinciale, quello di  Bruno Dorigatti , presidente del consiglio provinciale, che si è messo in lista per testimoniare il suo sostegno alla linea Cuperlo, visto che stando nella parte bassa dell'elenco non si dà chance di andare all'assemblea nazionale del partito. Gli ultimi posti della lista cuperliana, infine, vedono presenti  Cristina Casagrande , consigliera comunale del Pd a Lavis, e  Alessandro Branz  della val di Non.  L.P.    


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*