news nazionali pagina 27

8 MARZO 2014 - Il tempo preferito delle donne è il futuro

L’Italia sconta ancora un vistoso ritardo nel riconoscimento e nella valorizzazione del ruolo delle donne per le istituzioni, per l’economia, per la società, per la cultura e per tutti gli ambiti del vivere. Lo dimostrano tutte le statistiche e le comparazioni internazionali. Questo ritardo, oltre ad essere una palese ingiustizia ed una discriminazione di genere, rappresenta una perdita economica e di valori per tutta la società. 
Gruppo PD Camera dei Deputati, 8 marzo 2014

continua...


«Questo è un capolavoro di Renzi»

L'ex deputato  Luigi Olivieri (Pd), eletto due volte in Trentino quando c'erano i collegi uninominali per la Camera (fino al 2001), difende su tutta la linea l'operazione attuata dal segretario del partito, Matteo Renzi, per accordarsi con Berlusconi sulla legge elettorale.
Z. Sovilla, "L'Adige", 24 gennaio 2014

continua...


PRIMARIE 8 dicembre 2013 - RIUNIONI DI CIRCOLO, i risultati ufficiali

Hanno votato 802 iscritti. Vince RENZI con 310 voti e 50 delegati, seguito da CIVATI con 243 voti e 39 delegati, CUPERLO CON 239 voti e 38 delegati, Pittella con 5 voti.
Questa sera alle 20.30 la CONVENZIONE PROVINCIALE che eleggerà i 6 delegati trentini alla CONVENZIONE NAZIONALE del 24 novembre: saranno 2 per Renzi, 2 per Civati e 2 per Cuperlo.
Scarica il FILE CON I RISULTATI DEFINITIVI

continua...


8 DICEMBRE 2013, Elezioni Primarie: le MOZIONI dei candidati

L’8 Dicembre si svolgeranno le primarie aperte del Partito Democratico per eleggere il suo segretario nazionale e candidato premier e la sua assemblea nazionale. Tutti coloro che si riconoscono nel Partito Democratico possono partecipare al voto, non è necessario essere iscritti: basta aver compiuto sedici anni e portare con sé carta d'identità, tessera elettorale e versare 2 euro. Gli iscritti al Pd 2013 non sono tenuti al versamento di questo contributo, ma saranno automaticamente iscritti all'Albo delle elettirici e degli elettori.
Ecco le mozioni con le quali i candidati presentano le loro idee e i loro programmi.

- MOZIONE CUPERLO 
- MOZIONE RENZI
- MOZIONE PITTELLA
- MOZIONE CIVATI

continua...


Scuola. Grazie al PD si torna a investire

Soddisfazione per il ministro Maria Chiara Carrozza dopo l'approvazione dei provvedimenti per scuola e università da parte del Consiglio dei Ministri: “è stata un'azione collegiale per permettere il rilancio della pubblica istruzione italiana".
“Dalla scuola riparte il futuro del nostro Paese”. Così il presidente del Consiglio Enrico Letta ha commentato il varo del decreto legge su scuola e università durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri di oggi. Il nuovo anno scolastico ed accademico riparte dunque con un decreto legge che contiene misure e stanzia per scuole ed Università 400 milioni di euro.

continua...


Pd: Finalmente piano serio per rilanciare scuola, università e ricerca

“Sincera soddisfazione e apprezzamento per l'ampio programma presentato oggi dal ministro Carrozza”. E’ quanto ha espresso a nome del Pd la capogruppo democratica in commissione Istruzione al Senato, Francesca Puglisi, commentando le linee guida del Governo per l’istruzione, l’università e la ricerca, presentate oggi dal ministro Maria Chiara Carrozza davanti alla commissione congiunta Istruzione pubblica, beni culturali e cultura.
Testo audizione Ministro Maria Chiara Carrozza alle Commissioni della Camera e del Senato del 6 giugno 2013

continua...


Al via la legislatura più giovane e con più donne della storia

È un Parlamento giovane e con più donne quello che si apre oggi con la prima seduta pubblica della XVII legislatura. L'età media delle due Camere si abbassa a 48 anni, sette anni in meno rispetto ai 55-56 anni di media della scorsa legislatura.

continua...


Otto punti per un governo di cambiamento

Proposta del segretario Pier Luigi Bersani alla Direzione del Partito Democratico per lo sviluppo, la crescita e il cambiamento.
Queste proposte, che non sono ovviamente esaustive di un programma di governo e di legislatura, ma che segnano un primo passo concreto di cambiamento, vengono sottoposte a una consultazione sia riferita alle priorità sia ai singoli contenuti. A questo fine verranno messi in rete l’elenco delle proposte e, via via per ogni singolo punto, i relativi progetti di legge o le specificazioni di dettaglio in modo da consentire una partecipazione attiva alla elaborazione e all’arricchimento dei contenuti.

continua...