news nazionali pagina 25

Alcune riflessioni sul Gruppo parlamentare

A due anni dall’inizio della legislatura sono emerse con chiarezza alcune questioni che hanno bisogno di una approfondita discussione e di una rigorosa messa a punto, considerate le rilevantissime responsabilità che il nostro Gruppo ha nel prosieguo della legislatura. Non solo. La riforma della legge elettorale e del sistema bicamerale esigono al contempo riflessioni e decisioni sulla natura del Gruppo parlamentare, sui suoi rapporti con il Governo, con il Partito e con il Parlamento in generale, per impostare su solide basi istituzionali, regolamentari e comportamentali lo scenario politico futuro.
Michele Nicoletti, 22 maggio 2015

continua...


A Trento e a Roma

A Trento Martedì ho accompagnato il Presidente Renzi in visita ufficiale nella nostra Regione. Abbiamo visitato alcune importanti aziende trentine e altoatesine, esempi virtuosi di innovazione e la Fondazione Bruno Kessler, che assieme alla nostra università rappresenta un luogo importante in tema di ricerca e sviluppo a livello nazionale e internazionale. Renzi ha riconosciuto la grandezza dell'intuizione dell'allora presidente Bruno Kessler che, agli inizi degli anni '60, decise di investire sull'alta formazione e poi sull'innovazione e la ricerca per aprire il Trentino al mondo e favorire uno sviluppo sostenibile e duraturo.
Michele Nicoletti, 8 maggio 2015

continua...


La mia settimana a Roma e la discussione sulla legge elettorale

Questa settimana è stata caratterizzata interamente dalla discussione sulla legge elettorale (Italicum).
Martedì sono state affrontate le pregiudiziali di costituzionalità e di merito presentate da alcuni esponenti delle opposizioni che sono state bocciate con un'ampia maggioranza. Mercoledì e giovedì sono invece state votate le tre questioni di fiducia poste dal Governo sugli altrettanti articoli della legge.
Michele Nicoletti, 30 aprile 2015

continua...


«Italicum, legge equilibrata Non capisco chi si oppone»

«Sono dispiaciuto e stupito per le posizioni di Rosi Bindi, Pierluigi Bersani e una minoranza del Pd, contrari all'Italicum: la loro mi sembra una opposizione preconcetta». Michele Nicoletti, deputato trentino del PD, voterà con convinzione la riforma della legge elettorale che da lunedì sarà discussa alla Camera e che potrebbe essere approvata in via definitiva entro la prima settimana di maggio, considerato il monito del premier Matteo Renzi, per il quale «se non passa l'Italicum, cade il governo».
L. Patruno, "L'Adige", 26 aprile 2015

continua...


Le tragedie umane nel Mediterraneo

Alla luce delle tragedie umane occorse negli ultimi mesi nel Mediterraneo, non ultima quella del barcone naufragato sabato scorso con quasi mille persone a bordo e dopo la catena ininterrotta di morti in mare, assieme al gruppo dei Socialisti abbiamo chiesto un dibattito d'urgenza presso l'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa che si è svolto giovedì mattina.
Michele Nicoletti, 24 aprile 2015

continua...


#MIGRANTI - Nicoletti: "Un piano Marshall"

In regione l'1% dei profughi accolti nel Paese, uno ogni 1.911 abitanti. In questi giorni Nicoletti, presidente della delegazione italiana presso l'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa, è a Strasburgo: !Questa è stata la più grande tragedia umanitaria dopo la seconda guerra mondiale. In questi giorni questo è uno dei temi centrali qui a Strasburgo e si sta rendendo conto della situazione anche Bruxelles".
"Corriere del Trentino", 22 aprile 2015
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


In difesa dell’Italicum

Il cittadino come arbitro: in difesa della riforma elettorale
Nelle polemiche che stanno accompagnando la discussione e –speriamo – l’approvazione della nuova legge elettorale – detta Italicum – si stanno moltiplicando le preoccupazioni nei confronti di una riforma che, combinata con la riforma costituzionale che trasforma il Senato, viene vista come un rischio potenziale per la democrazia nel nostro Paese.
Michele Nicoletti, rivista il Margine, aprile 2015

continua...


Riforme della Costituzione e orizzonte europeo

I destini della nostra società si giocano sempre più a livello internazionale.
L’affermazione è banale e tutti noi non facciamo che ripeterla, assentendo, quando viene evocata a proposito della globalizzazione che pare dominare la nostra vita: da ciò che mangiamo a ciò che respiriamo, dalle dinamiche del lavoro alle rendite finanziarie, dal terrorismo alle migrazioni, tutto pare legato a fenomeni di portata mondiale.
Michele Nicoletti, articolo pubblicato sul primo numero della nuova serie della Rivista APPUNTI

continua...