news nazionali pagina 14

Migliorare l’Italicum?

Da almeno trent’anni nel campo del centrosinistra si è maturata la convinzione che per rafforzare la democrazia e al tempo stesso per aumentare la stabilità dei governi è essenziale dare ai cittadini non solo il potere di scegliere i propri rappresentanti in parlamento ma anche il proprio governo.
Michele Nicoletti, "L'Unità", 19 luglio 2016

continua...


La mia settimana a Roma e a Berlino

Mercoledì e giovedì sono stato in visita ufficiale a Berlino nell'ambito delle attività del Consiglio d'Europa. In tale occasione ho avuto l'opportunità di incontrare alcuni esponenti della SPD membri della delegazione tedesca al Consiglio d'Europa, il Ministro degli esteri Steinmeier, il Sottosegretario agli Affari europei Roth, la Commissaria dei diritti umani Kofler e i rappresentanti di alcune NGO.
Michele Nicoletti, 8 luglio 2016

continua...


Ecco la delega sul commercio Il Trentino avrà mani libere. Olivi raggiante: «Una svolta, basta liberalizzazioni selvagge»

«Al fine di garantire la tutela della salute, dei lavoratori, dell’ambiente, incluso l’ambiente urbano, dei beni culturali, il governo del territorio e il mantenimento e la ricostruzione del tessuto commerciale tradizionale nonché la tutela della vivibilità dei centri storici, le Province di Bolzano e Trento possono anche prevedere, senza discriminazione tra gli operatori e nel rispetto del principio di proporzionalità, aree interdette agli esercizi commerciali e limitazioni per l’esercizio del commercio nelle zone produttive».
"Corriere del Trentino", 1 luglio 2016

continua...


«Intesa, una battaglia politica» Dorigatti: pressione su Roma

Il congelamento fino al referendum costituzionale dell’attività della «commissione Bressa» (Corriere del Trentino di ieri), l’organismo nato un anno fa per concordare le modalità di modifica degli Statuti di autonomia, non è solo un fatto tecnico, ma istituzionale e politico. Ne è convinto Bruno Dorigatti, presidente del consiglio provinciale trentino, che invita i territori a reagire.
S. Voltolini R. Olivieri, "Corriere del Trentino", 1 luglio 2016

continua...


Dorigatti: nel PD bisogna cambiare, il renzismo non basta

Alla luce dell’esito delle recenti elezioni comunali in molte città italiane, davanti ad una sconfitta che è difficile ignorare, dobbiamo essere in grado di aprire una riflessione dentro il Partito Democratico, anche in Trentino.
Bruno Dorigatti, 23 giugno 2016

continua...


Bozzarelli: «Appendino potrebbe essere del Pd»

Il partito, da liquido diventato quasi gassoso. La necessità di rappresentare una società nuova. L’importanza della dimensione territoriale. È lungo l’elenco delle considerazioni di Elisabetta Bozzarelli a due giorni delle elezioni che hanno segnato la prima brusca battuta d’arresto del Pd di Matteo Renzi.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 22 giugno 2016

continua...


Tonini: Pd sconfitto, ma va difeso l’Italicum

 «La sconfitta per il Pd è grave sia a Roma che a Torino, e si aggiunge a quella di Napoli». Il senatore Giorgio Tonini, membro della segreteria nazionale del Pd e renziano della prima ora, ammette tutto il peso della batosta delle amministrative di domenica anche se - spiega - sono tre situazioni molto diverse tra loro: «A Roma si raccoglie quanto si è seminato, nonostante la generosità di Giachetti.
C. Bert, "Trentino", 21 giugno 2016

continua...


Olivi: «I rendiconti non bastano» Fraccaro: «Vinceremo anche qui»

Il Movimento 5 Stelle che vince 19 ballottaggi su 20. Un’icona del Pd come Piero Fassino che perde la «sua» Torino. I democratici scomparsi da Napoli. I 5 Stelle che conquistano la città eterna. E ancora: Forza Italia ai minimi che si consola con l’arretramento di Renzi, la Lega lepenista di Salvini che arranca. E in Trentino? «Dobbiamo dare rappresentanza agli esclusi, occuparci delle nuove disuguaglianze» dice Alessandro Olivi.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 21 giugno 2016

continua...