Provinciali pagina 4

Pacher e Dellai in coppia ad affrontare i cittadini

Question day nel tardo pomeriggio di ieri in piazza Municipio a Pergine. Modalità diversa dalle solite, ideata dal Pd per porre a confronto diretto il pubblico con i candidati alle elezioni provinciali. "L'Adige", 12 ottobre 2008

continua...


Politica e affari, nuovo affondo del Pd

L'incontro - hanno sottolineato gli organizzatori del Partito democratico - era stato programmato prima che deflagrasse l'inchiesta di procura e finanza sugli appalti in Trentino.
"L'Adige", 10 ottobre 2008

continua...



Primo vertice di colizione con l'Udc. Dellai presenta un programma in dieci punti. E Pacher rivendica il protagonismo dei partiti.

La nuova coalizione del presidente Lorenzo Dellai si è incontrata ieri per la prima volta al completo per iniziare a discutere di programma e soprattutto cominciare a prendersi le misure, visto che alcuni protagonisti sono cambiati rispetto al 2003 - è entrato l'Udc e sono usciti i Comunisti italiani - mentre altri, come il Patt, hanno modificato il rapporto con l'alleanza. Erano presenti, alla riunione convocata all'osteria Piedicastello, oltre al presidente Lorenzo Dellai, i rappresentanti dei partiti della coalizione: Alberto Pacher (Pd); Marco Tanas (Unione per il Trentino), Marco Boato (Verdi); Beppe Detomas (Ual), Ugo Rossi (Patt), Severino Bombardelli (Leali) e Cristian Sala (Sdi) e il segretario regionale dell'Udc, Giorgio Cattani, in sostituzione del segretario provinciale Paolo Dal Rì, che in questi giorni è in ferie all'estero.
L. Patruno, "L'Adige", 7 settembre 2008

continua...


Commento del sen. Giorgio Tonini alla candidatura di Alberto Pacher

«La decisione di Pacher è molto importante: uno dei miei timori principali è che la squadra del Pd che sarà eletta in consiglio provinciale non avesse una regia, ma risultasse essere formata da molte individualità disperse. La candidatura di Pacher risolve questo problema».
L. Patruno, "L'Adige", 3 settembre 2008

continua...


Ale smuove le acque

La candidatura di Alberto Pacher è arrivata a sorpresa come un piccolo terremoto sulla scena politica trentina, visto che nessuno pensava più che il sindaco lasciasse il suo posto a palazzo Thun per sostenere il Pd e il governatore Lorenzo Dellai nella sfida elettorale del 26 ottobre. La decisione di Pacher ha avuto come principale effetto di stoppare sul nascere lo scontro interno sulla esclusione dalla lista del Pd dell'assessore alla salute uscente, Remo Andreolli.
L. Patruno, "L'Adige", 3 settembre 2008

continua...


Pd e Lega, nuovi equilibri in campo

Sono i due partiti che tutti i sondaggi danno in forte crescita e che cambiano i rapporti di forza negli schieramenti. Ecco in che modo.
G. Tessari, "Trentino", 3 ottobre 2008
Leggi tutto l'articolo in pdf

continua...


Alberto Pacher si candida alle Provinciali: "Servono tutte le forze disponibili"

E’ la notizia del giorno. Alberto Pacher, segretario del Partito Democratico del Trentino e sindaco di Trento, scende in campo. Sarà il candidato di punta della lista che il Pd presenterà alle elezioni provinciali del 26 ottobre. L’annuncio ufficiale ieri sera, dopo un’intensa giornata di contatti, quando Pacher ha convocato gli assessori della sua giunta comunale per informarli della decisione. La notizia campeggia oggi sulle prime pagine dei giornali trentini. “Sono state decisive soprattutto le richieste di molta gente del Pd, dichiara Alberto Pacher al quotidiano Trentino, commentando la sua decisione. “Ho iniziato a fare politica prima per rafforzare l’Ulivo, dice Pacher al Trentino, e poi per far nascere e crescere il Pd. Mi candido in quest’ottica per rafforzare il Pd e far vincere Lorenzo Dellai”. “Abbiamo bisogno di tutte forze disponibili, ha detto ancora il segretario del Pd al quotidiano l’Adige, e ciascuno deve fare la sua parte”.

continua...