accoglienza profughi pagina 7

I sindaci lagarini: «Così aiutiamo i profughi»

Accogliere e integrare è possibile. Lo hanno ribadito domenica scorsa i quattro sindaci di Rovereto, Isera, Pinè e Stenico riuniti alla Campana dei Caduti.
"Trentino", 2 agosto 2016

continua...


Migranti e lavoro, al via una nuova iniziativa

Ad una quarantina di migranti, attualmente ospitati in Trentino, viene offerta la possibilità, su base volontaria, di fare un'esperienza lavorativa. Si tratta di un progetto che si propone di offrire ulteriori opportunità di integrazione ai migranti e richiedenti asilo e fa perno sul sistema dei lavori socialmente utili. I migranti potranno prestare la loro opera, gratuitamente, presso alcuni cantieri di manutenzione di aree verdi del "Progettone", nelle zone di Trento, Rovereto e in Valsugana.
Ufficio Stampa Provincia, 13 luglio 2016

continua...


Studi universitari: via d’integrazione per rifugiati e richiedenti asilo

Solidarietà, integrazione e merito. Sono i valori cardine che hanno ispirato il protocollo d’intesa tra Provincia autonoma di Trento e Ateneo trentino firmato questa mattina in Rettorato. A sottoscriverlo sono stati il rettore Paolo Collini per l’Università e l’assessora all'università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo Sara Ferrari insieme all’assessore alla salute e alle politiche sociali Luca Zeni per la Provincia. 
Ufficio Stampa Provincia, 11 luglio 2016

continua...


Profughi: serve un ulteriore sforzo da parte di tutti

“Il modello di accoglienza funziona nella misura in cui tutti ci diamo una mano”. Questo il messaggio che il presidente della Provincia Ugo Rossi e l’assessore alle politiche sociali Luca Zeni hanno lanciato oggi pomeriggio al Consiglio delle Autonomie Locali, dove hanno illustrato i contenuti di una lettera, sul tema dell'accoglienza dei profughi, che è stata inviata ieri a tutti i sindaci del Trentino. 
Ufficio Stampa Provincia, 7 luglio 2016

continua...


Profughi, crisi da gestire Dal Brennero agli Usa

 Paolo Gentiloni, in onore al nome (risale a un suo avo il famoso “Patto Gentiloni” che a inizio Novecento sdoganò l’ingresso dei cattolici in politica), propone una politica di softpower «nella quale noi italiani siamo fortissimi, siamo di molto cresciuti. Politica talmente riconosciuta - spiega il ministro degli Esteri alla platea del Teatro Sociale - che ora noi abbiamo un ruolo più forte di quello che ci immaginiamo sullo scacchiere del Mediterraneo.
P. Mantovan, "Trentino", 5 giugno 2016

continua...


Aperti i lavori del XII DREIER LANDTAG, gli interventi introduttivi dei presidenti e la mozione sui profughi

TRENTO. Gli interventi introduttivi dei presidenti delle assemblee legislative della Provincia autonoma di Trento, della Dieta del Landt Tirolo e della Provincia autonoma di Bolzano, Bruno Dorigatti, Herwig van Staa e Thomas Widmann, seguiti dal saluto dei governatori degli stessi territori, Ugo Rossi, Günther Platter e Arno Kompatscher, hanno aperto nel pomeriggio in Sala Depero, a Trento, la dodicesima seduta congiunta del Dreier Landtag.
Consiglio della Provincia Autonoma di Trento, 21 aprile 2016

continua...


Zeni: «Profughi, pronti ad aumentare i posti»

TRENTO «Pronti ad intervenire e aumentare, se sarà necessario, i posti. Non sappiamo quanti profughi arriveranno da qui ai prossimi mesi ma dobbiamo essere pronti non solo ad accogliere numeri che, rispetto allo scorso anno, le previsioni danno in aumento ma anche a gestire la difficile situazione della loro uscita». A dirlo l’assessore provinciale Luca Zeni e il riferimento è chiaramente a quanto sta accadendo al Brennero.
L. Pisani, "Corriere del Trentino", 18 aprile 2016

continua...


La rivolta dei profughi - Zeni: inflessibili con i facinorosi per tutelare i corretti

e il centrodestra soffia sul fuoco della polemica per giustificare politiche restrittive in termini di immigrazione, il centrosinistra autonomista condanna la vicenda di via Brennero ma invita a distinguere i pochi esagitati dai tanti che seguono correttamente l’itinerario di accoglienza.ù
"Corriere del Trentino", 2 aprile 2016

continua...