accoglienza profughi pagina 4

Profughi, 110 comuni dicono: no grazie

La mappa parla chiaro: 2 profughi su 3 sono ospitati a Trento o Rovereto, poi ci sono un centinaio di richiedenti asilo in Alta Valsugana e tutti gli altri sono distribuiti sul territorio provinciale. Ma di fronte a 66 comuni trentini che in qualche misura si sono attivati sul fronte dell'accoglienza, ce ne sono altri 111 che ancora non ospitano nessuno, con l'intera comunità della Paganella che ancora è a quota zero.
A. Selva, "Trentino", 23 gennaio 2018

continua...


Profughi e basket, nasce il Dream Team

Quando l’Aquila Basket ha lanciato il progetto, ormai due anni fa, i ragazzi arrivati ai primi allenamenti non avevano mai visto una palla a spicchi. Il senso di «Basketball: world in a world» era un altro: sfruttare la forza propulsiva dello sport per includere, avvicinare, irretire relazioni tra richiedenti asilo e comunità trentina, uscire dalle strutture di accoglienza per qualche ora di svago.
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 23 gennaio 2018

continua...


Comunicato Stampa

Con riferimento alla notizia del fermo di tre richiedenti asilo accusati di violenza sessuale, esprimiamo come Gruppo e Partito Democratico del Trentino la più ferma condanna per l'accaduto e la più sentita solidarietà verso la vittima. 
Italo Gilmozzi - Alessio Manica, 14 dicembre 2017

continua...


Ius soli, la destra non ha bisogno di aiuti

A distanza di qualche settimana e con la mente più sgombra, vorrei tornare sul voto con cui, durante la seduta dello scorso 15 novembre, il Consiglio regionale ha approvato una mozione contro l’introduzione a livello nazionale del cosiddetto ius soli, e contemporaneamente respinto una mozione — promossa da Pd e Verdi — che ne chiedeva invece il sostegno all’introduzione.
Alessio Manica, "Corriere del Trentino", 14 dicembre 2017

continua...


L'arcivescovo Tisi: «Dall'anno prossimo mostreremo i nostri bilanci». L'assessore Luca Zeni: «Pronti 200 posti letto»

Il volto dei poveri ci interroga e ci sconvolge. Mette in crisi le ricette della politica, le risposte della Chiesa e i resoconti del giornalismo. Di questo si è parlato presso l'Aula magna del Seminario Maggiore di Trento, alla presenza dell'arcivescovo Lauro Tisi, degli assessori Zeni (Provincia) e Franzoia (Comune) e di di giornalisti.
"Trentino", 17 novembre 2017

continua...


La maggioranza si spacca sullo Ius soli

Lo ius soli divide le forze politiche locali. Non solo. Ieri in consiglio regionale si è consumato uno scontro anche all'interno della maggioranza, con l'Svp che ha votato contro una proposta del Pd e dei Verdi.
"Trentino", 16 novembre 2017

continua...


Rapporto Idos - Gli immigrati? Il 53% è cristiano«Invasione islamica, un falso»

Trento Da una parte ciò che è reale, dall’altra ciò che è percepito come tale. Nel mezzo una membrana tanto sottile quanto necessaria per dividere pathos e logos. «Il tema dell’immigrazione è fortemente caratterizzato da fake news e pressapochismo, la conoscenza statistica costituisce quindi la base per orientare ogni intervento pubblico», sintetizza Silvio Fedrigotti, dirigente provinciale del Dipartimento salute e solidarietà.
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 27 ottobre 2017

continua...


Alla paura non si contrappongono muri, ma un nuovo patto di cittadinanza tra solidarietà e legalità

Sembra ormai che la legge sullo Ius Soli non verrà approvata dal Parlamento. Forse un (non) risultato che va bene a molti tenuto conto che i sondaggi scoraggiavano temerarie insistenze. In realtà a governare le scelte della politica, prima ancora che i calcoli elettorali e l'agibilità delle maggioranze, è subentrato un fenomeno tutto sociale. È la paura, quel sentimento che modifica i comportamenti individuali e collettivi e diventa ormai senso comune.
Alessandro Olivi, 18 settembre 2017

continua...