primarie pagina 10

«Non ci basta essere sezione del Pd nazionale»

Elisabetta Bozzarelli va avanti. Ieri ha presentato la mozione con cui si propone per la guida del Pd trentino. La mossa della consigliera comunale e coordinatrice del Pd di Trento arriva all'indomani della trasferta romana dei big del partito, che hanno introdotto ai vertici nazionali Italo Gilmozzi, il nome che è riuscito a mettere d'accordo varie componenti, esclusa la «sinistra» e parte dell'ex mozione Scalfi con alcuni giovani amministratori locali. 
L. Patruno, "L'Adige", 2 aprile 2016

continua...


Gilmozzi, investitura romana con i big del Pd

C’era anche Italo Gilmozzi, il quasi candidato alla segreteria del Pd trentino, ieri pomeriggio a Roma nell’ufficio del vicesegretario Dem Lorenzo Guerini, insieme ai parlamentari Giorgio Tonini e Michele Nicoletti e al vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi.
C. Bert, "Trentino", 1 aprile 2016

continua...


Altro che passo indietro!

I numerosi confronti che ho avuto in queste settimane con amiche e amici del PD, interlocutori politici, istituzionali ed associativi hanno confermato in me una convinzione. Non fosse prevista nello Statuto nazionale una norma che sancisce non solo l’incompatibilità ma anche l’ineleggibilità a Segretario da parte di esponenti degli organi esecutivi provinciali mi sarei certamente candidato alla guida del PD in questa fase complicata di trasformazione e transizione del centrosinistra trentino.
Alessandro Olivi, 31 marzo 2016

continua...


Borgonovo: «Io non mi candido. Sosteniamo Gilmozzi mediatore»

Su Italo Gilmozzi convergono anche i «demo». Sembra prendere forma quel sostegno maggioritario che l’assessore di Trento chiedeva come condizione della sua candidatura. «Mediazione non è compromesso» ricorda Donata Borgonovo Re annunciando la scelta della sua area e la definitiva rinuncia a una propria candidatura. «Una proposta di tipo personale non avrebbe avuto senso».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 31 marzo 2016

continua...


«Ritirarmi? E perché mai? Sarà un bel congresso»

Decisa, combattiva, determinata. Chi pensava a una Elisabetta Bozzarelli spaventata e intimidita dalla (forse) discesa in campo di Italo Gilmozzi, sostenuto da tanti «mostri sacri» del Pd, si dovrà ricredere. 
"L'Adige", 31 marzo 2016

continua...


«Prima un Pd forte, poi la Provincia»

Si farà attendere, ancora un paio di giorni, l'ufficializzazione della candidatura di Italo Gilmozzi nella corsa per la segreteria provinciale del Pd. Gilmozzi chiede delle garanzie per evitare di dividere il partito democratico e si dice pronto a mettersi in gioco solo se ci sarà un sostegno molto ampio sul suo nome.
A. Conte, "L'Adige", 31 marzo 2016

continua...


Paolazzi: «Olivi ci appoggi, siamo con lui»

Mentre la maggioranza dei vertici del partito pare convergere su Italo Gilmozzi, i giovani che sostengono Elisabetta Bozzarelli lanciano l’ultimo appello ad Alessandro Olivi. «Gli spunti di Alessandro — dice Luca Paolazzi — non solo li assumiamo tutti, ma li abbiamo già messi per iscritto e declinati in una proposta politica. Nessuno altro lo ha fatto».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 31 marzo 2016

continua...


Pd, Zeni spera nella «grande alleanza»

«Sono stato il primo due mesi fa a dire che dobbiamo essere un partito che lavora in squadra. Quindi giudico positivo il fatto di cercare convergenze molto larghe». L’assessore provinciale Luca Zeni si schiera a favore della “grande alleanza” auspicata martedì sera in assemblea da Italo Gilmozzi.
"Trentino", 31 marzo 2016

continua...