scuola, università e formazione pagina 8

Ateneo, è crollo d’iscritti: la Provincia ora corre ai ripari

Nel 2010 il 65,6% degli studenti trentini che uscivano dalla scuola secondaria si iscriveva all’Università. Nel 2013 sono scesi al 57,3%. Nonostante la flessione nell’ultimo anno sembra aver rallentato la corsa, il crollo è stato verticale. Dal 2003 al 2012 - ha rilevato il rapporto Fbk-Irvapp sulla situazione socioeconomica del Trentino - le iscrizioni sono passate dal 71% al 60%.
"Trentino", 8 dicembre 2015

continua...


Assegnisti di ricerca, c’è il sussidio

Arriva in Trentino l'indennità di disoccupazione per gli assegnisti di ricerca, una novità assoluta a livello nazionale per una categoria di lavoratori (dell’università e degli enti di ricerca) che non gode di alcun ammortizzatore sociale. La misura, a cui hanno lavorato gli assessori Alessandro Olivi (lavoro) e Sara Ferrari (università e ricerca) con i sindacati, è contenuta nel nuovo piano di politica del lavoro approvato dalla Commissione per l’impiego (dove sono rappresentati Provincia e parti sociali) e che andrà in giunta provinciale lunedì prossimo.
"Trentino", 28 ottobre 2015

continua...


Viola e Maestri: la valutazione degli insegnanti è doverosa

La "buona scuola" deve amalgamarsi con le peculiarità del sistema trentino dell'istruzione e non essere recepita tout court. Sono d'accordo Lucia Maestri, consigliera di maggioranza, e Walter Viola, rappresentante dell'opposizione.
"Corriere del Trentino", 16 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Intervista a BRUNO DORIGATTI - "PD lontano da scuola e lavoratori pubblici"

"Abbiamo perso contatto con mondi come quello della scuola e della funzione pubblica, ci siamo innamorati troppo delle regole. Adesso il PD deve andarea congresso a gennaio o febbraio". Bruno Dorigatti dà la scossa al partito democratico. "Voto agli iscritti? Quando lo dicevo io, mi davano del bolscevico".
A. Papayanndis, "Corriere del Trentino", 14 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Omofobia, il Pd mette i paletti

Omofobia, la maggioranza si prepara a definire una base di partenza per la trattativa con le minoranze. In questi giorni, infatti, il capogruppo del Pd in Consiglio provinciale, sta cercando di trovare un minimo comune denominatore tra le anime della maggioranza, le richieste delle associazioni più attente alla vicenda (Arcigay in particolare) e le minoranze.
"L'Adige", 12 ottobre 2015

continua...


#OMOFOBIA, il Consiglio rischia la paralisi

Negoziati al palo con la maggioranza. Fugatti: la legge può passare, fermeremo tutte quelle economiche. Da oggi ostruzionismo sul riordino delle foreste. Borga: stop al gender. Manica: "Vogliono bloccare il dibattito su temi di sostanza? Se ne assumeranno la responsabilità. La maggioranza analizzerà con calma, in maniera collegiale, la proposta dell'opposizione".
A. Papayanndis, "Corriere del Trentino", 6 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Youth@Work per i giovani

Lo scorso anno il 27% dei giovani trentini tra i 15 e i 24 anni, attivi nel mondo del lavoro, era disoccupato, mentre i giovani adulti dai 25 ai 34 anni avevano difficoltà nell'inserimento nel mondo lavorativo: questi i dati presentati alla conferenza stampa di ieri sera da Franco Iasenelli , segretario generale di Cgil in Trentino, per introdurre e presentare il progetto per i giovani under 35 «Youth@Work», organizzato da Udu (associazione degli studenti universitari) e dai tre sindacati Cgil, Uil e Cisl e patrocinato dalla Provincia di Trento, dal Comune capoluogo e dall'Università degli Studi di Trento.
"L'Adige", 6 ottobre 2015

continua...


La solidarietà del PD all'Assessora SARA FERRARI

Il Gruppo consiliare provinciale e il Partito Democratico del Trentino esprimono forte solidarietà e vicinanza all'assessora Sara Ferrari, bersaglio di una violenta campagna diffamatoria.
Ribadiscono, inoltre, come la valorizzazione e il rispetto delle differenze siano principi basilari di convivenza. Principi ai quali, come ognuno sa, è importante essere educati sin dalla giovanissima età, con metodo scientifico, oggettivo, curato, cosi come accade nelle nostre scuole da almeno sei anni.
Trento, 2 ottobre 2015

continua...