Europa pagina 2

Consiglio d'Europa: MICHELE NICOLETTI nuovo presidente dell'assemblea. Secondo italiano in 69 anni ad assumere incarico

E' stato scelto per acclamazione, da tutti i gruppi parlamentari europei. Un grande riconoscimento perché nella storia c'è stato solo un altro italiano che ha ricoperto questo ruolo. Stiamo parlando di Michele Nicoletti che lunedì verrà nominato presidente dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.
"Il Dolomiti", 20 gennaio 2018

continua...


La crisi della sinistra riformista e il rilancio dell'Europa

Grande e profonda è la crisi del riformismo europeo. In una società ostaggio della paura e della generale sfiducia (nelle istituzioni, nei partiti, in ciò che richiama - in senso lato - il pubblico) la sinistra riformista (e non) sembra disorientata.
Giacomo Pasquazzo, "Corriere del Trentino", 7 gennaio 2017
Leggi l'articolo in pdf

continua...


A Trento il generale che difese Sarajevo e un giovane sopravvissuto

Domenica 3 dicembre alle 17.00 nella sala S.A.S.S. Tridentum in piazza Cesare Battisti a Trento l’assessora alle politiche giovanili e alla cooperazione internazionale Sara Ferrari, da poco rientrata dai Balcani per il progetto “Ultima fermata Srebrenica”, dialogherà - in un incontro aperto alla cittadinanza - con Jovan Divjak, il generale che durante la guerra in Jugoslavia difese Sarajevo da quello che si è rivelato l’assedio più lungo della storia bellica recente.
Ufficio Stampa Provincia, 29 novembre 2017

continua...


Autonomie, rimedio contro i nazionalismi

Sollecitato dall'intervento del direttore dell'Adige e dal dibattito in corso sulle forme e le necessità delle autonomie in un'Europa che vive grandi trasformazioni e di ripresa di nazionalismi, provo a condividere alcune impressioni. Questo pur nella consapevolezza del rapido succedersi di eventi che possono cambiare il senso delle cose fin qui conosciute.
Bruno Dorigatti, 19 ottobre 2017

continua...


Austria, la Volkspartei festeggia con Kurz. Allarme nel Pd: buoni rapporti a rischio

Reazioni contrastanti in Alto Adige all’indomani del voto austriaco. L’Svp, in particolare l’Obmann Philipp Achammer, esulta per la vittoria di Sebastian Kurz. Festeggiano anche i Freiheitlichen dato che la Fpö di Strache si è rafforzata e potrebbe andare al governo. A sinistra invece l’umore è nero. Sia tra i verdi, che in Austria rischiano di rimanere fuori dal Parlamento, sia all’interno del Pd dove si temono soprattutto le conseguenze sui rapporti italo-austriaci.
M. Angelucci, "Corriere del Trentino", 17 ottobre 2017

continua...


Indipendenza, un esempio come pochi

Nel 2014 ci fu il referendum per l’indipendenza della Scozia; domenica scorsa quello della Catalogna. La rinascita di spinte indipendentiste, del resto mai sopite, costituisce un fortissimo rischio per l’Europa, che potremo definire il continente delle minoranze: etniche, linguistiche, religiose, culturali. La vera risorsa dell’Europa sta nelle sue diversità. 
Alessio Manica, "Trentino", 3 ottobre 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA - “Catalogna, urgente una nuova riflessione attorno ai temi dell’autonomia e dell’autogoverno dei territori”

Le notizie che arrivano dalla Catalogna sono molto preoccupanti; e lo sono ancora di più viste da qui, in una terra come la nostra, che attraverso il dialogo, il riconoscimento dell’altro e una faticosa ma continua negoziazione è riuscita a creare un nuovo modello di autogoverno e di convivenza.
Italo Gilmozzi – Segretario provinciale Partito Democratico del Trentino - Alessio Manica – Capogruppo provinciale Partito Democratico del Trentino, 2 ottobre 2017

continua...


Letta: «Italia e Germania tornino a trainare l’Europa»

Nel giorno in cui l’Europa ha incassato l’ennesima offesa da parte del terrorismo, si è ragionato sui modi e sui protagonisti possibili per una ripartenza di un vecchio continente frastornato e confuso.
"Trentino", 19 agosto 2017

continua...