cultura pagina 3

#CULTURA - Musei, caso politico in coalizione. Il Pd a Mellarini: serve il cda unico

La riforma della cultura diventa un caso politico in maggioranza. Dopo l’intesa informale tra l’assessore Tiziano Mellarini (Upt) e Walter Viola (Progetto Trentino) che sembrava aver definitivamente sepolto l’idea di un sistema museale guidato da un unico cda, il Pd ha chiesto e ottenuto la convocazione di un vertice di maggioranza per questa mattina.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 21 aprile 2017

continua...


#DDLCultura - Il Pd: «Il nodo dei musei va rinviato»

Stralciare l’articolo che si occupa della riorganizzazione dei musei, prendendosi il tempo per ridiscuterlo, e approvare subito il resto della riforma della cultura. È quanto chiede il Pd all’assessore Tiziano Mellarini, il cui cambio di rotta, dai quattro poli tematici al cda unico dei musei provinciali, è giudicato poco chiaro e troppo repentino.
T. Scarpetta - S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 15 marzo 2017

continua...


Maestri: «Cultura, non solo grandi musei»

 «Il cda unico dei musei trentini forse è la soluzione più logica». Così Lucia Maestri (Pd), presidente della quinta commissione competente sulla riforma della cultura, al termine della riunione di ieri in cui l’assessore Tiziano Mellarini ha presentato alla maggioranza la sua nuova proposta al termine delle 60 audizioni in commissione.
C. Bert, "Trentino", 14 marzo 2017

continua...


Musei, Maestri chiede correttivi «Gli operatori vanno ascoltati»

L'obiettivo è chiaro: «Non una riforma che metta d’accordo tutti, ma che metta le realtà museali trentine nella condizione di competere con l’esterno». La nuova legge provinciale 162 è ancora in esame alla Quinta Commissione, ma (visto il dibattito che si è creato sul tema), la presidente dell’organismo consiliare Lucia Maestri esplicita già la necessità di un confronto con gli operatori.
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 20 febbraio 2017

continua...


Trento, il 2018 sarà comunque Cultura

«Trento18», tutti al lavoro per un anno comunque speciale! Così titolavamo il nostro comunicato l'indomani della proclamazione di Palermo a Capitale della cultura italiana per il 2018. E questo certamente rimane il nostro intento e la nostra convinzione rafforzati dalle parole di Sandra Tafner, ospitate lunedì sull'Adige.
Andrea Robol, 15 febbraio 2018

continua...


"Trento battuta ma avanti col pregetto"

 Il sindaco lo ha detto subito, quasi mettendo le mani avanti: «La cronaca di quanto è successo a Roma, con l’investitura di Palermo, è già stata fatta per filo e per segno. Adesso è il momento di ringraziare chi ha corso al nostro fianco e, allo stesso tempo, confermare che una larga parte dei progetti messi a punto per #2018 andrà avanti».
"Trentino", 2 febbraio 2017

continua...


Il sindaco rilancia: ci candidiamo per il 2020

Sindaco Andreatta è molto dispiaciuto? «Beh, se non lo fossi vorrebbe dire che non ci ho creduto veramente. Ed il nostro progetto era stato messo a punto per vincere. Quindi sì, mi spiace».
G. Tessari, "Trentino", 1 febbraio 2017

continua...


Trento capitale cultura #18, oggi si decide

Partenza alle 7.40 con la Freccia Argento. Mini delegazione del Comune con destinazione il ministero a Roma. Quale? Quello della cultura: già, perchè oggi è il grande giorno della scelta. Quella della città che, nel 2018, potrà fregiarsi del titolo di Capitale italiana, della cultura appunto.
"Trentino", 31 gennaio 2017

continua...