mobilità e trasporti pagina 5

Olivi: «Valdastico-A22, niente scambi»

Davanti alle parole del ministro Delrio al Giornale di Vicenza - che strumenti avete se sulla Valdastico Nord i trentini ci ripensassero?, risposta: «La concessione dell’A22» - in molti in Trentino sono sobbalzati. Lo ha fatto anche il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi, Pd, partito del ministro Graziano Delrio.
C. Bert, "Trentino", 19 maggio 2016

continua...


#ROVERETO - Via Tartarotti, crepe nella maggioranza

Il Pd non riesce a far passare la mozione per la ri-chiusura di via Tartarotti, ma dimostra le divisioni interne alla maggioranza sul tema. Divisioni, peraltro, ben note: Francesco Romano ha votato a favore della mozione dei democratici, mentre Alessandro Soini si è astenuto, preferendo la via chiusa; come del resto aveva fatto poco prima Fabrizio Gerola del Pd, ha chiesto chiarezza sulla sperimentazione.
"Trentino", 19 maggio 2016

continua...


A22, Valdastico e il futuro del Trentino

Un'illusione ottica è un inganno dell'apparato visivo: quando si manifesta, l'effetto è di vedere cose che non esistono realmente o, più spesso, di percepire le cose in modo diverso da come sono in realtà. Io credo che il dibattito che si è aperto nell'ultimo mese intorno alla governance dell'A22 sia stato viziato da una forma di illusione ottica, che ha fortemente condizionato lo sguardo della politica.
Elisabetta Bozzarelli, "L'Adige", 16 maggio 2016

continua...


«A22, il potere strategico al comitato esecutivo»

La riunione di maggioranza, fissata per martedì, e l'assemblea di Autobrennero del 28 aprile, per la nomina del nuovo Cda e del presidente della società, sono gli appuntamenti «chiave», che hanno spinto il governatore Ugo Rossi a cancellare il suo viaggio in Australia, sia per cercare di rimettere in sesto la barca della coalizione e del governo provinciale, che per presidiare le dinamiche interne ai soci di A22, a fronte delle aspettative del Partito democratico, non del tutto coincidenti con l'accordo a due stretto tra lui e il presidente altoatesino Arno Kompatscher.
L. Patruno, "L'Adige", 24 aprile 2016

continua...


A22, il confronto si sposta sulle deleghe Il Pd vuole maggiori poteri per Trento

TRENTO Il braccio di ferro tra Rossi e Olivi su Autobrennero pare destinato a cambiare obiettivo: dalla presidenza, alle deleghe. Così facendo, però, si cambierà anche tavolo, perché le deleghe sono attualmente in massima parte nelle mani dell’amministratore delegato, ruolo per il quale Ugo Rossi e Arno Kompatscher hanno deciso di confermare Walter Pardatscher.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 23 aprile 2016

continua...


Presidenza A22, Olivieri: «Io vado avanti»

Come sa bene chi lo conosce, l’avvocato Luigi Olivieri - nominato la scorsa settimana dalla giunta provinciale nel cda dell’A22 - non ha pensato nemmeno per un minuto di poter restare fuori dalla corsa per la presidenza a causa di una incompatibilità.
C. Bert, "Trentino", 16 aprile 2016

continua...


A22, Olivieri in cda. Il Pd: «Partita riaperta»

ll’unanimità la giunta provinciale ha nominato ieri l'avvocato ed ex parlamentare Luigi Olivieri, esponente del Pd, come rappresentante della Provincia di Trento nel consiglio di amministrazione dell’Autostrada del Brennero.
C. Bert, "Trentino", 9 aprile 2016

continua...


«Mobilità in Vallagarina puntiamo sulla ferrovia»

Il documento del comitato paritetico sulla mobilità tra Trentino e Veneto che di fatto ha "ucciso" la Pirubi, è stato "un cambio di paradigma": e allora anche noi politici locali dovremmo cambiare paradigma, e smetterla di proporre altre strade e invece investire su altro. Scommettere, magari, sulle ferrovie: Valsugana, Fiemme, ma anche la Rovereto Riva.
M. Stinghen, "L'Adige", 20 marzo 2016

continua...