economia e lavoro pagina 5

Giovani e biotecnologie per rilanciare l'agricoltura

La serata organizzata dal Circolo Pd della Val di Non a Cloz ha fatto registrare a sorpresa una grande partecipazione. Dopo il saluto del sindaco Natale Floretta e di altre autorità, Enrico Morando, vice ministro dell’economia e delle finanze, con grande capacità di spiegare questioni complesse e smascherare le bufale dei detrattori, ha sottolineato: «Il Pil cresce più del previsto: 1,2 e alla fine dell’anno raggiungerà 1,5. Questi dati danno la possibilità di intervenire per non aumentare l’aliquota dell’Iva."
C. A. Franch, "Trentino", 13 settembre 2017

continua...


Morando: «Europa salva con Macron Ora si parli ai governi delle frontiere»

«Tentare di governare la globalizzazione incontrando l’Europa» questa l’ancora di salvataggio della sinistra italiana secondo il viceministro all’Economia Enrico Morando, ieri a Rovereto per la terza edizione della rassegna “La nuova Europa riparte da te”.
M. Dei Cas, "Corriere del Trentino", 10 settembre 2017

continua...


Primo semestre: assunzioni a +15% Olivi: merito delle misure provinciali

Nel primo semestre di quest’anno le assunzioni sono aumentate del 15% rispetto a un anno fa. Il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi considera il risultato un successo delle misure di Piazza Dante a favore del lavoro. Il segretario della Cgil Franco Ianeselli però avverte: «La scommessa è di avere nuova occupazione di qualità».
E. Orfano, "Corriere del Trentino", 8 settembre 2017

continua...


Domani Il viceministro Morando a Revò al convegno del PD Val di Non

Il Circolo Pd Val di Non organizza l’incontro che si terrà a Cloz domani alle 20.30, nella Sala incontri in via Padre Eusebio Chini, con il vice ministro dell’economia e delle finanze Enrico Morando, che tratterà di “Provvedimenti e proposte in materia di economia con particolare riferimento ai giovani”.
"Trentino", 7 settembre 2017

continua...


Assegno unico provinciale: si parte dal 1 gennaio 2018

"L’attuazione dell’assegno unico rappresenta per le politiche sociali provinciali una svolta che proietta il Trentino tra le realtà più avanzate non solo a livello nazionale ma anche europeo. L’assegno unico, infatti, non è un semplice strumento di razionalizzazione dell’esistente, ma costituisce una risposta innovativa e agile ai bisogni espressi dalle persone e delle famiglie residenti sul nostro territorio".
Ufficio Stampa Provincia, 4 settembre 2017

continua...


Ecco l’assegno per i poveri. In Trentino aiuti per 8 mila

Finalmente. Dopo almeno trent’anni di dibattiti, chiacchiere più o meno inutili e proposte più o meno velleitarie, anche l’Italia avrà il suo reddito minimo. Approvata ieri la legge. Si chiamerà reddito di inclusione (Rei in un paese che ama tanto sigle e etichette e poco i fatti) ed entrerà in vigore dal primo gennaio 2018.
U. Cordellini, "Corriere del Trentino", 31 agosto 2017

continua...


Gli artigiani scommettono sulle nuove leve

Il progetto è finanziato con 450 mila euro dalla Provincia tramite Trentino Sviluppo e vede la collaborazione dell'Agenzia del lavoro che fornirà un supporto orientativo e formativo agli aspiranti imprenditori.L'assessore Olivi spiega che lo scopo del progetto è proprio quello di "valorizzare il passaggio del testimone. Si investe sul fatto che in Trentino c'è un mondo ricco di saperi e di conoscenze che rischia di non lasciare traccia".
U. Cordellini, "Trentino", 30 agosto 2017

continua...


Olivi: «Meno tasse? Solo a chi assume e investe»

Confindustria chiede alla Provincia l’alleggerimento del carico fiscale? «Pronti a parlarne ma non sarà un taglio a pioggia. Premieremo chi, tra gli imprenditori, risponderà ad una serie di requisiti» . Arriva a stretto giro la risposta alla richieste del presidente degli imprenditori Giulio Bonazzi. Se ne incarica l’assessore alle attività economiche, e vice presidente della Provincia, Alessandro Olivi. .
"Corriere del Trentino", 13 agosto 2017

continua...