economia e lavoro pagina 35

Piano provinciale per la RICERCA - Cibo e meccatronica. E incentivi per i «cervelli»

TRENTO Alimentazione e agricoltura sostenibile, meccatronica, ambiente ed energia, qualità della vita. Per fare della ricerca, spesso di eccellenza, un motore di crescita del territorio, la Provincia punta sulla “specializzazione intelligente” in settori produttivi e ambiti tecnologici considerati strategici a livello locale, evitando i cosiddetti finanziamenti a pioggia. Annunciato il mese scorso dall’assessora Sara Ferrari, il programma pluriennale della ricerca per la XV legislatura è pronto, frutto del confronto con gli attori del sistema trentino: un documento che parte dal contesto europeo e nazionale, individua le aree prioritarie e le strategie.
"Trentino", 29 giugno 2015

continua...


Dopo la Whirlpool altre 4 aree in offerta

Quello che si sta sperimentando con l'ex Whirlpool potrebbe essere il modello su cui impostare tutta la politica industriale futura della Provincia.
Lo sostiene l'assessore all'industriale Alessandro Olivi, più che soddisfatto che un grande gruppo industriale come quello di cui fa parte la Vetri Speciali (Marzotto - Owens Illinois) abbia presentato un offerta concreta per investire a Spini.
D. Battistel, "L'Adige", 21 giugno 2015

continua...


Gioco d'azzardo: approvato il testo unificato Plotegher-Viola

 Due disegni di legge unificati, uno della consigliera Violetta Plotegher, l’altro del consigliere Walter Viola entrambi mirati al contrasto delle dipendenze patologiche da gioco: questo l’argomento affrontato nella seduta odierna dall’organismo presieduto da Giuseppe Detomas, che ha votato all’unanimità il testo unificato, frutto di un gruppo di lavoro che ha coinvolto, oltre ai consiglieri proponenti, i funzionari dell’assessorato provinciale competente.
Trento, 12 giugno 2015

continua...


#RelazioneINPS - "Pensioni uomini-donne, divario esagerato"

PLOTEGHER: "Trovo profondamente ingiusto che le donne, dopo una vita complicata per coniugare lavoro e servizio in famiglia, siano poi ripagate da trattamenti previdenziali di molto inferiori a quelli degli uomini: dobbiamo studiare qualche strumento in più per colmare questo gap". OLIVI: "Ripresa, non basta stimolare i settori produttivi tradizionali, bisogna creare nuove aree di lavoro. Il pubblico deve contribuire anche ritirandosi da alcuni fronti: l'esempio è quello del welfare". 
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 5 giugno 2015
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


Forze lavoro in diminuzione nel primo trimestre 2015. Olivi: "Vanno cambiate alcune politiche"

OLIVI: "Perché cresce la disoccupazione? Perché essa non è dovuta a licenziamenti, a cessazioni di rapporti di lavoro in essere, ma ad un numero crescente di  persone inattive che cercano di entrare o rientrare dopo molto tempo nel mercato del lavoro, e che ancora il ciclo economico non consente di assorbire. Anche dal fatto che la cassa integrazione sta calando vediamo che molte imprese anziché assumere nuovi lavoratori riassumono quelli che già avevano alle proprie dipendenze."
LaVocedelTrentino, 3 giugno 2015

continua...


#FestivalEconomia - Lavoro, tutele a 30.000 addetti

Il Ministro del Lavoro Poletti incontra Rossi e Olivi su occupazione e ammortizzatori sociali: «I progetti trentini sono vicini alla nostra idea di fondo. Credo che non ci saranno problemi a rendere compatibili le aspettative di entrambi». Le modalità per inserire le proposte trentine sul lavoro nei decreti nazionali in arrivo sono da perfezionare. Ma il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, ieri a Trento per il Festival dell'Economia, dà un sostanziale via libera alle iniziative della Provincia.
F. Terreri, "L'Adige", 2 giugno 2015

continua...


#FestivalEconomia - RENZI: «L’austerità ha fallito. Battaglia in Europa»

«L’austerità ha fallito» e a settembre, «quando avremo finito di fare le riforme», l'Italia inizierà «con una determinazione che non immaginate» una battaglia contro il rigore. Non dico che andremo a fare casino, ma ci si avvicina». Dal Festival dell’economia di Trento il premier Matteo Renzi promette lotta dura e l’inizio di una stagione nuova. Lo ha fatto ieri pomeriggio - in un confronto moderato dalla giornalista Lilli Gruber - forte dell’alleanza con il primo ministro francese Manuel Valls, suo alleato in questa scommessa contro il fronte di chi a Bruxelles e nelle capitali europee «continua a pensare che bastino gli aggiustamenti di budget» per cambiare marcia.
C. bert, "Trentino", 31 maggio 2015

continua...


Incentivi alle imprese: d’ora in poi si potranno dedurre dalle imposte

Nella giornata di ieri la Giunta, su mia proposta, ha approvato i nuovi criteri per l’attuazione del cosiddetto credito d’imposta, introdotto dall’art. 17 della finanziaria 2015 (legge provinciale n. 14/2014).
Alessandro Olivi, 19 maggio 2015

continua...