economia e lavoro pagina 27

Nuovo insediamento domani in Manifattura: scommessa da 70 posti

«Questo cantiere dell'innovazione procede a ritmo serrato, osserva Alessandro Olivi, e sta facendo della Manifattura il cluster green probabilmente più importante a livello nazionale. In tale contesto approda oggi una nuova attività che trova qui l’ambiente ideale per progettare nuovi prodotti e per industrializzare il risultato di una precedente importante attività di ricerca. 
Ufficio Stampa Provincia, 4 marzo 2016

continua...


Le nuove tecnologie, punto d'incontro fra donne disoccupate e imprese trentine

OLIVI: “In Trentino prendiamo atto che esiste una gap di accesso alle tecnologie digitali che colpisce le donne, anche tra le giovani generazioni e le neolaureate. Ancora oggi le ragazze preferiscono percorsi di studi non permeati dalle nuove tecnologie e ciò contribuisce a crea una frattura nel mondo del lavoro tra l’occupabilità e la reale occupazione. Il progetto Talia intende quindi dar una risposta concreta ai bisogni delle persone, donne in particolare, ed aziende”.
Ufficio Stampa Provincia, 3 marzo 2016

continua...


«Caritro sostenga i giovani»

TRENTO Alessandro Olivi prova a muoversi in punta di piedi nella vicenda Caritro. Due «paletti» però il vicepresidente li mette: smettere di parlare solo di questioni interne e concentrarsi sullo scopo dell’ente, ossia finanziare «quello spazio vuoto che va dall’università all’impresa». 
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 27 febbraio 2016

continua...


«Aiuti: precedenza a giovani, donne, disoccupati»

Il sistema di aiuti all’imprenditoria, varato dalla giunta provinciale nel 2015, ha generato «un boom di domande e interesse». Lo ha specificato Alessandro Olivi, assessore allo sviluppo economico, che ha illustrato la delibera contenente i nuovi criteri per le agevolazioni. Il testo è stato condiviso dalla commissione con l’astensione dei componenti di minoranza (Filippo Degasperi, Massimo Fasanelli e Gianfranco Zanon). Oggi è attesa l’approvazione da parte dell’esecutivo.
"Corriere del Trentino", 26 febbraio 2016

continua...


«Casse Rurali, bene la scelta nazionale»

«Sì, ci sono alcuni aspetti da definire. Mi riferisco anzitutto alla clausola d’uscita per le Bcc che non vorranno aderire alla banca capogruppo. Non è ben chiaro cosa succeda del patrimonio, che è risorsa indivisibile delle cooperative. Sono certo che il confronto in aula introdurrà gli aggiustamenti necessari».
G. Colletti, "Trentino", 21 febbraio 2016

continua...


Credito cooperativo, un forte polo nazionale

La riforma del credito cooperativo è un'occasione per riaffermare il principio che ispira la nostra idea di governo del Trentino: bisogna portare la nostra autonomia in Europa, non cercare di tenere l'Europa fuori dalla nostra autonomia.
Alessandro Olivi, "L'Adige", 19 febbraio 2016

continua...


In Trentino serve una Fachhochschule

Vorrei intervenire nel dibattito scaturito dall'editoriale del direttore Giovanetti sul valore attuale e prospettico degli Istituti Tecnici quali pilastro di un sistema scolastico su cui si regge un sistema economico moderno e competitivo.
Alessandro Olivi, "L'Adige", 15 febbraio 2016

continua...


Olivi: “Sulla Marangoni urge un piano industriale che chiarisca i progetti del gruppo su Rovereto”

Incontro schietto ma sereno, stamane, tra il vicepresidente della Provincia di Trento e le rappresentanze sindacali. “Confrontiamoci su una programmazione di medio periodo. Un dimezzamento delle forze lavoro in fabbrica significherebbe uno smembramento della stessa e non è socialmente sostenibile”, ha detto Olivi.
Ufficio Stampa Provincia, 12 febbraio 2016

continua...