ambiente pagina 6

Parchi, un quarto di «quote rosa»

Via libera alla gestione provinciale per la parte trentina del Parco dello Stelvio. Con 21 voti a favore, 5 astenuti e un solo contrario (Filippo Degasperi, M5S), ieri il consiglio provinciale ha approvato il disegno di legge Gilmozzi che dà attuazione all’accordo del 2015 tra lo Stato, le Province di Trento e Bolzano e la Regione Lombardia.
C. Bert, "Trentino", 14 luglio 2016

continua...


Le forme dell'abitare in montagna

TIONE - Si intitola «Le forme dell'abitare in montagna tra esperienze e visioni» ed è in programma per domani sera alle 20,30 a Tione, nella sala riunioni del Centro Studi Judicaria, in viale Dante 46.
"L'Adige", 13 giugno 2016

continua...


Tutela della nostra biodiversità alpina

Meli, ciliegi, pruni, lino, canapa, orzo, farro, mais, sovescio, trifoglio, erba medica, cappucci, zucchine, carote, rape... ma anche golden, stark, grammy, topaz, renette, gala... in una sola parola, biodiversità. È questa la grande fantasia della natura.
Donata Borgonovo Re, "L'Adige", 5 maggio 2016

continua...


Conversione al biologico e paletti della politica

COREDO - Quale futuro per l'agricoltura biologica in Val di Non? Il tema è stato trattato nella tavola rotonda che il PD del Trentino ha organizzato giovedì sera a casa Marta, moderata dalla consigliera provinciale Donata Borgonovo Re che ci ha tenuto a precisare di non avere alcun legame particolare con il mondo agricolo. Il titolo parlava di biodiversità, tuttavia il tema che ha dominato la serata è stato quello dell'agricoltura biologica. 
N. Chini, "L'Adige", 30 aprile 2016

continua...


«I cittadini delle valli non sono di serie B»

«Dagli abitanti delle nostre montagne arriva una richiesta fondamentale: che non siano considerati cittadini di serie B». Donata Borgonovo Re ricapitola gli spunti e le critiche emerse dall’incontro di giovedì sera a Cavalese, in cui si è discusso di peculiarità e opportunità per i residenti delle montagne, sottolineando «la necessità di mantenere un equilibrio, con il sostegno dell’ente pubblico, fra sviluppo antropico e conservazione del patrimonio naturale».
F. Parola, "Corriere del Trentino", 23 aprile 2016

continua...


Domenica il referendum sulle trivelle

Domenica prossima, 17 aprile, si apriranno le urne anche in Trentino - dalle 7 alle 23 - per lo svolgimento del referendum abrogativo sulla durata delle trivellazioni in mare, che nello specifico prevede la cancellazione - mediante un unico quesito - dell'articolo 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006 numero 152 (Norme in materia ambientale). 
"L'Adige", 14 aprile 2016

continua...


«Mobilità in Vallagarina puntiamo sulla ferrovia»

Il documento del comitato paritetico sulla mobilità tra Trentino e Veneto che di fatto ha "ucciso" la Pirubi, è stato "un cambio di paradigma": e allora anche noi politici locali dovremmo cambiare paradigma, e smetterla di proporre altre strade e invece investire su altro. Scommettere, magari, sulle ferrovie: Valsugana, Fiemme, ma anche la Rovereto Riva.
M. Stinghen, "L'Adige", 20 marzo 2016

continua...


«Spallata» alla centrale Aquafil Problema falda, piano a rischio

 La Valutazione di impatto ambientale per la centrale Aquafil sul fiume Adige dovrà tenere conto del nuovo «Piano di tutela delle acque», che contiene prescrizioni di salvaguardia delle falde circostanti. Lo stop definitivo quindi potrebbe essere dietro l’angolo: «In base ai parametri tecnici, non appaiono percorribili i grandi progetti idroelettrici ipotizzati sull’Adige».
E. Orfano, "Corriere del Trentino", 9 febbraio 2016

continua...