Rotaliana pagina 2

#MEZZOLOMBARDO - "L'assessore non fa il suo lavoro"

Mercoledì scorso in consiglio comunale, a causa dell'assenza del consigliere Paolo Mazzoni, non si è discussa l'interrogazione che chiedeva spiegazioni (chi paga, chi gestisce) riguardo allo sportello telefonico aperto su iniziativa dell'assessore all'istruzione e alla cultura, Francesco Betalli, per dare informazioni alle famiglie sui corsi facoltativi sull'educazione di genere che numerosi istituti proporranno nel corso dell’anno scolastico. Sul tema il Pd locale si è espresso nei giorni scorsi con un comunicato.
"Trentino", 29 settembre 2015

continua...


Autonomie: Betta è il vice di Gianmoena

Sarà il sindaco di Arco, Alessandro Betta, il braccio destro di Paride Gianmoena alla guida del nuovo Consiglio delle autonomie. Voto unanime (salvo quello dell'interessato), sul suo nome proposto da Gianmoena per la vicepresidenza dell'organo di rappresenza di Comuni e Comunità di valle del Trentino, interlocutore della Provincia, chiamato a breve a pronunciarsi su una partita delicata come quelle degli ambiti delle gestioni associate obbligatorie. Su Betta, Gianmoena, eletto presidente la scorsa settimana, «passa» senza discussioni.
"L'Adige", 10 settembre 2015

continua...


#LAVIS - Nuovi volti: Caterina Pasolli è già lavoro per creare reti e promuovere la cultura

LAVIS - Ventitré anni, diplomata al liceo scientifico, Caterina Pasolli è una delle novità della giunta di Andrea Brugnara, non solo per la sua giovane età, quanto piuttosto per aver ottenuto due deleghe particolarmente importanti: cultura e politiche giovanili. «Sono due facce della stessa medaglia e sono onorata di poter impegnarmi su questi due fronti, proponendo metodologie nuove di lavoro» sottolinea Caterina. 
L. Facchinelli, "L'Adige", 30 luglio 2015

continua...


Paolazzi: «Il territorio ricchezza da valorizzare»

LAVIS - Non ancora trent'anni, laureato in Scienze politiche, lavora come project manager presso Trento Rise ed è segretario politico della sezione lavisana del Pd. È stato uno degli artefici della ricomposizione della coalizione del centrosinistra autonomista che si è presentata, vincendo, alle ultime elezioni comunali.
L. Facchinelli, "L'Adige", 16 luglio 2015

continua...


#LAVIS - Brugnara lancia la giunta Paolazzi vice e c’è Pasolli

Nessuna sorpresa ieri al primo Consiglio comunale a Lavis. Il sindaco Andrea Brugnara ha nominato l'esecutivo che reggerà l'amministrazione per i prossimi cinque anni rispettando le anticipazioni, anche se con qualche rimescolamento delle deleghe rispetto al recente passato. Il sindaco, fra le altre deleghe, ha deciso di tenere per sé anche bilancio e lavori pubblici.
D. Erler, "Trentino", 29 maggio 2015

continua...


#LAVIS - Il Pd “potenziato” ora batte cassa

Il primo partito a Lavis è il Pd, premiato domenica dagli elettori con ben 1.198 voti, ovvero, più del 30% rispetto alle altre liste; con un rapporto di forza che garantisce 6 consiglieri sui 18 eletti. Il segretario locale, Luca Paolazzi, anche alla luce del risultato personale (229 preferenze, è il più votato), non nasconde la soddisfazione.

continua...


#MEZZOLOMBARDO - «Ricostruire l'alleanza»

Come si attraversa il deserto? Ma sarà lunga? Cinque anni di cammino per il Pd di Mezzolombardo e per la lista civica «Uniti per Mezzolombardo». Il risultato del voto è stato negativo. Tuttavia, ci sono anche le provvide sventure. Sacha De Carli, segretario del partito locale, vuole ripartire dalla consapevolezza del gruppo composto.
A. Longo, "L'Adige", 14 maggio 2015

continua...


LAVIS - Largher ritira la candidatura

LAVIS - Walter Largher ha ritirato la sua candidatura a sindaco. Una decisione sofferta, per il Pd, ma necessaria per favorire la ripresa della trattativa con il Patt, mirata a formare una coalizione di centrosinistra. Il Partito democratico lavisano auspica che il Patt prenda esempio da questo passo indietro di Largher e ritiri la candidatura di Andrea Brugnara. 
M. Marinolli, "L'Adige", 12 febbraio 2015

continua...