Vallagarina pagina 9

#VOLANO - Tra cambiamento e continuità: il Pd di Volano e Rinnoviamo cercano di prendersi il Comune dopo 25 anni di autonomisti

VOLANO - Maria Alessandra Furlini , candidata sindaca a Volano, si è presentata ai cittadini. Giovedì, alle scuole elementari, ha preso il via la corsa elettorale del centrosinistra volanese con una serata pubblica da tutto esaurito. A sostenere Furlini, due liste, quella del Pd e la civica «Rinnoviamo Volano», e 30 candidati. Uno «squadrone» - come lei stessa l'ha definito - che tenterà di spezzare il solido governo del centroautonomista popolare, da 25 anni alla guida del paese (prima con Luigina Tovazzi e poi con Francesco Mattè) e ora affidato, in vista delle elezioni del 10 maggio, all'assessore uscente ed esponente del Patt Rudi Pasquali.
T. Gasperotti, "L'Adige", 11 aprile 2015

continua...


#ALA -Pd, Patt e Upt si ricompattano sul nome di Claudio Soini

ALA Centrosinistra riunito per dare nuova linfa ad Ala. Claudio Soini è il candidato sindaco della coalizione Pd - Patt - Upt che per la prima volta si presenta unita alle elezioni di Ala. Soini, di area Upt e assessore uscente ai lavori pubblici ed edilizia agevolata della Comunità della Vallagarina, è stato presentato ieri dai colleghi di partito Gianpiero Passamani e Mauro Gilmozzi, da Mauro Ottobre (Patt) e da Alessio Manica (Pd).
"Trentino", 1 marzo 2015

continua...


AVIO - Salvetti blinda la «sua» coalizione

AVIO - Il centro sinistra autonomista c'è. Marino Salvetti, il candidato sindaco lanciato dal Pd e attuale assessore al Bilancio di Borghetti, l'altro ieri ha scavalcato le tappe e ha blindato la neonata coalizione presentandola in conferenza stampa a Sabbionara, suo paese natale.
"L'Adige", 22 febbraio 2015

continua...


MORI - il Pd guarda a Mellarini

Sul nome di Stefano Barozzi è stato plebiscito. Non c'è stato nessun imprevisto giovedì sera all'assemblea degli iscritti del Pd di Mori. Un passaggio formale, quello della presentazione del candidato sindaco alle prossime elezioni, ma che comunque ha dato dimostrazione di una base compatta rispetto alla linea portata avanti in questi ultimi mesi dal direttivo.
"L'Adige", 23 febbraio 2015

continua...


MORI - Il Pd sceglie Barozzi «Non c’è più tempo per fare le primarie»

C'è tempo fino a giovedì prossimo - quindi pochissimo - per provare a formare in extremis una coalizione di centrosinistra autonomista a Mori: il 19 febbraio, infatti, il Pd si ritroverà in assemblea (con anche gli alleati sicuri della lista Insieme) per ufficializzare la propria posizione in vista delle comunali.
M. Cassol, "Trentino", 12 febbraio 2015

continua...


Il Gruppo consiliare del PD attiva in Vallagarina uno sportello d’ascolto con la cittadinanza

Dal 3 febbraio u.s. e ogni martedì, il Gruppo Consiliare del Partito Democratico ha attivato uno sportello in Vallagarina  per incontrare i cittadini residenti. Lo farà presso la saletta riunioni al piano rialzato della sede della Comunità della Vallagarina, in via Tommaseo 5 a Rovereto, dalle 8.30 alle 9.30 con la presenza del Capogruppo Alessio Manica.
Lo sportello è aperto a chiunque volesse segnalare un problema, suggerire un intervento, sottolineare qualche necessità, o anche solo per confrontarsi su qualche aspetto politico provinciale, e non necessità di appuntamento.

continua...


Mori, il Pd striglia Patt e Upt: parlate chiaro

MORI - «Il pessimismo della ragione e l'ottimismo della volontà: è questo il nostro sentimento dopo l'incontro di giovedì con le altre forze della coalizione, che si è concluso con un nulla di fatto». Così in un comunicato congiunto «Lista Insieme per Mori» ed il circolo Pd della borgata.
"L'Adige", 8 febbraio 2015

continua...


#MORI - Caliari, passo indietro per la coalizione

MORI - Roberto Caliari si fa da parte, ritira la sua candidatura come sindaco e al suo posto sponsorizza Stefano Barozzi come candidato ideale per guidare Mori.
Dopo settimane di trattative il rebus di Pd e Lista Insieme è stato finalmente risolto: il primo cittadino uscente, che meno di due mesi fa aveva assicurato di volersi riproporre come sindaco, ha dovuto fare un passo indietro per accontentare i colleghi di coalizione e liberare il campo a nuove trattative per un nome unitario.
"L'Adige", 1 febbraio 2015

continua...