#TRENTO - Il Pd: i nostri gettoni ai corsi di italiano per i profughi

I consiglieri del Pd di Ravina Romagnano devolveranno i gettoni di presenza alle sedute del consiglio, per finanziare i corsi di italiano per i richiedenti asilo. Lo ha annunciato la capogruppo Renata Forti durante la seduta di lunedì, spiegando che lei e i colleghi Mara Baldo, Fabio Lazzeri e Angelo Pecile daranno i gettoni, recentemente ripristinati dal consiglio comunale, ad un progetto che sta a cuore a molti trentini.
G. Micheli, "Trentino", 16 gennaio 2019

 

«Dopo che la Provincia ha deciso di non farsi più carico dei corsi di italiano per i richiedenti asilo, tagliando i fondi destinati a questo servizio, tanti trentini si stanno impegnando per portare avanti questo prezioso supporto all'integrazione. Questo senza pretendere, ovviamente, di sostituirsi all'ente pubblico al quale viene chiesto di rivedere le proprie scelte, di ripensare gli attuali indirizzi, per il bene di tutti. Finora sono stati donati quasi 13mila euro che saranno convertiti in circa 650 ore di lezioni di italiano. Noi abbiamo deciso di stare dalla parte di chi è in difficoltà, convinti che l'integrazione passi anche e soprattutto attraverso la conoscenza della lingua e quindi di devolvere l'importo che ci spetta all'associazione "Demo - Prima l'italiano", per sostenere questo progetto».

Il consiglio riunitosi a Romagnano nella serata di lunedì ha ripartito le deleghe e i punteggi attribuiti alle attività a contributo. Applicando il nuovo regolamento, i consigli circoscrizionali decretano i punteggi, mentre spetta al Servizio decentramento del Comune "trasformare" i punteggi in contributi economici. La disponibilità attribuita quest'anno a Ravina Romagnano è stata di 19.278,79. Su indicazione della presidente Mariacamilla Giuliani, il consiglio ha suddiviso il budget fra cultura e attività sociali (11.578,79 euro); sport e salute (5.800 euro); informazione (1.600 euro) e rappresentanza (300 euro). Fra le indicazioni di attività diretta nel settore della cultura e attività sociali vengono scorporati, la Festa del riuso e la Festa di carnevale, per un totale di 1.100,79 euro. L'informazione sarà suddivisa fra Erre (1000 euro) e L'Eco del rio Gola (600 euro).

Il Consiglio ha dato parere favorevole a quelle associazioni che hanno chiesto vantaggi economici derivanti da occupazione suolo pubblico, utilizzo sale e richiesta di palchi e transenne. Per il gemellaggio invece, sono stati accantonati 250 euro quali quota di restituzione prestito concesso dalla Circoscrizione di Mattarello (che quest'anno festeggia un anniversario) in occasione del Maibaum 2017, quindi a disposizione ci sono 2.774 euro. A breve la Circoscrizione incontrerà le associazioni che hanno dato disponibilità per concordare il programma e le attività per il prossimo Carnevale.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*