PD Riva del Garda - La dignità del singolo è un dovere collettivo

Costituzione della Repubblica Italiana entrata in vigore il primo gennaio del 1948
Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948
Articolo 4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; La schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma
PD Riva del Garda, 30 novembre 2018

A settant’anni esatti dalle pronunciazioni sopra esposte oggi questa notizia lascia tutti esterrefatti.

Sentiamo forte la necessità di esprimere grande solidarietà alle persone coinvolte, solidarietà che siamo certi essere condivisa a 360°dall’intera Città, dove è diffuso un tessuto sociale sano, forte e solidale.

Grande è anche la gratitudine alla Guardia di Finanza per il lavoro svolto, grazie al quale è stata spezzata questa catena vergognosa di sfruttamento e di schiavitù, e che sa fungere da forte deterrente contro qualsivoglia forma di illegalità o sopruso che non dovrà mai trovare spazio sul nostro territorio.

Questa notizia ci fa comprendere anche quale ruolo fondamentale eserciti ancora il Sindacato dei Lavoratori nella tutela dei Diritti, nonostante da più parti e a più riprese ci sia stata in questa strana stagione sociale la volontà di indebolirne la presenza.

Questa vicenda pone l’accento sulla necessità oggi, a distanza di 70 anni dalle Leggi fondamentali promulgate, di accentuare l’attenzione sui Diritti inalienabili dell’Uomo.

Diritti che ognuno acquisisce dal momento della sua nascita e che devono essere garantiti in ogni parte del mondo senza distinzione di nazionalità, colore della pelle, stato di cittadinanza (immigrato - rifugiato – richiedente asilo o clandestino) o sesso, a prescindere dalle varie situazioni di vita in cui esso si trova.

Politica e Società civile debbono cooperare al meglio nella difesa dei Diritti umani senza mai alcun distinguo, magari legato alle paure del “diverso”, perché ciò si porrebbe in pieno contrasto con il concetto stesso di “Diritti umani” ed avrebbe come nefasta conseguenza proprio l’indebolimento degli stessi a discapito di tutti.

LEGGI L'ARTICOLO: 

Lavoratori sfruttati nel ristorante sushi: «Stipendi ridotti in caso di malattia», "Corriere del Trentino", 30 novembre 2018

 

 


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*