MUOVERSI IN CITTÀ: PRENDIAMO IL TRAM? Idee per la Trento del futuro, tra revisione del PRG e nuova mobilità

Lunedì 26 novembre alle ore 20.15 presso la Sala civica di Piedicastello (via della Verruca 1 - TRENTO) il Partito Democratico di Trento organizza un incontro pubblico informativo e di confronto sul tema della mobilità sostenibile e alternativa, con particolare attenzione al trasporto pubblico urbano, incentrato sull'infrastruttura del tram, in occasione della revisione del Piano Regolatore Generale.

Trento città europea, alpina, turistica, universitaria, giovane, hub ospedaliero, smart city, ha bisogno di un nuovo trasporto pubblico veloce, frequente, puntuale, confortevole, ecologico, a misura di tutte le persone, accessibile. Non interrato, non difficilmente raggiungibile. Per 20 anni abbiamo pensato a costruire strade, gallerie e ancora strade e parcheggi. Adesso la città, meglio, l'area vasta con i comuni limitrofi come Lavis e Pergine, ha bisogno di ragionare sul disegno urbanistico e progettare, investire e realizzare infrastrutture efficienti di trasporto pubblico. Da qui nasce l'idea di un tram per Trento, per muoversi più velocemente, con maggior comfort e inquinando meno. Non palliativi ma scelte radicali, che siano anche occasione di riqualificazione urbanistica per parti considerevoli della città come via Brennero-via Bolzano. 

L'incontro, sarà un'occasione di confronto aperto a tutti i cittadini interessati, che potranno ascoltare le esperienze di altre città e il parere di esperti e di amministratori, in particolare saranno portati alla nostra attenzione le scelte vincenti fatte da:

Firenze – Stefano Giorgetti (assessore al Trasporto Pubblico locale di Firenze, ci illustrerà il tram di Firenze)

Innsbruck – Marco Danzi (esperto di mobilità e trasporti, ci illustrerà il tram di Innsbruck e le soluzioni trasportistiche della città tirolese)

Bolzano – Maria Chiara Pasquali (già assessora all'Urbanistica del comune di Bolzano)

Trento – Collettivo Campomarzio (ci presenteranno il loro progetto Ring)

 

Innsbruck (130mila abitanti) dal 2010 l'amministrazione sta togliendo i filobus per mettere il tram, collega periferie con centro storico, oggi vi sono due linee urbane e una suburbana, turistica, che sale in collina. A Firenze, due linee di tram collegano le periferie e i comuni vicini (Scandicci) con uno dei più bei centri storici del mondo. Bolzano, ha già progettato il ritorno del tram in città. E Trento? Anche di questo parleremo il 26.11 a Piedicastello, sala civica, ore 20:15.

 

Introduzione a cura di Paolo Perini, coordinatore gruppo di lavoro per la modifica del PRG e per la mobilità di Trento del Coordinamento cittadino del Partito Democratico del Trentino

 

Moderazione a cura di Michele Brugnara, Commissione mobilità del Partito Democratico del Trentino e consigliere comunale di Trento.

 


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*