COMUNCATO STAMPA - Brennero: no deciso ai muri simbolo dell'assenza di una politica europea

A distanza di oltre due anni dalla manifestazione che promuovemmo al Brennero per manifestare contro l’ipotesi di chiusura del confine italo-austriaco, in questi giorni e in queste ore si ritorna a parlare con forza di chiusura del Brennero.
Alessio Manica e Giuliano Muzio, 6 luglio 2018

 

Come allora, dichiariamo la nostra più totale contrarietà a questo tipo di azioni, ingiustificate nei numeri e nella retorica di un’emergenza che non esiste.

 Ma è soprattutto un no deciso ai muri, simbolo dell'assenza di una politica europea e pietra tombale di un’idea di unità sovra e trans nazionale.

Quello che chiediamo è un impegno di tutti, Governo in primis, per un’Europa unita e aperta, che eviti il ripiegamento su sé stessi degli Stati membri e il ritorno ad una storia di chiusure e conflitti.

 Noi trentini, cittadini di un territorio autonomo e da sempre ponte tra due mondi al di là e al di qua delle Alpi, e membri di quell’Euregio che è in piccolo il sogno di un’Europa dei territori e delle comunità locali, dobbiamo esprimere con convinzione il nostro essere cittadini europei e il bisogno di un’Europa unita e senza confini.

 

 

Alessio Manica – Capogruppo del Partito Democratico del Trentino

 

Giuliano Muzio – Segretario del Partito Democratico del Trentino


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*