Mozione omofobia: quello che ho imparato

Approvata oggi dal Consiglio Provinciale la mozione per favorire misure di contrasto all’omofobia. Doveva essere legge, è invece mozione, ovvero impegno ad agire concreto e subito. Va bene. Vale la sostanza.
Mattia Civico, 10 maggio 2016


Quattro anni di discussioni, di incontri, di passi fatti insieme a tanti, di ascolto. Quattro anni faticosi, a volte anche dolorosi, quando chi era contrario ha usato argomenti feroci o è sceso sul piano personale o ha distorto il contenuto della proposta. Io in questi anni ho imparato molto.

Ho imparato che dietro ogni etichetta vi sono delle persone con percorsi da rispettare, che la solitudine e il silenzio sono spesso una ferita più profonda dell’insulto, che essere giudicati per l’amore che si sente rende schivi e schiavi, che la pazienza è davvero la virtù dei forti, che farsi carico delle fatiche altrui vuol dire fare fatica insieme e senza sconti.

Ho imparato ad ascoltare di più, anche chi non era d’accordo con me e mi rimangono relazioni intense.

Ho imparato che la paura di ciò che non si conosce può essere sostituita con il coraggio della conoscenza. Ed É molto meglio.

Ho imparato che i diritti non sottraggono nulla a nessuno ma moltiplicano la cittadinanza.

Ho imparato soprattutto molti nomi di persone che non vogliono sentirsi sbagliate per l’amore che sentono. E ho imparato che voglio loro bene anche per questo.

Grazie a tutte e a tutti.

 


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*