Lunedì 25 aprile 2016, 71° Anniversario della Liberazione

Trento si prepara all'Anniversario della Liberazione con numerose iniziative e attività presentate questa mattina a Palazzo Geremia dalle associazioni promotrici. Appuntamento lunedì dalle 14.30 al parco ex Michelin, quartiere delle Albere, a Trento.
La Voce del Trentino, 22 aprile 2016

 

Sandro Schmid, presidente dell'ANPI Trentino, ha presentato la “Giornata della Liberazione” sottolineando l'importanza della memoria antifascista nell'affrontare le sfide odierne poste dalla storia, come il ritorno di movimenti politici populisti e xenofobi e la costruzione di barriere ai confini. Divisioni, queste, che nel nostro territorio acquistano di un significato particolarmente “sinistro e lugubre”.

Il presidente ARCI del Trentino, Andrea La Malfa, ha ricordato come la Festa della Liberazione 2016 sia dedicata alle donne, nell'anno in cui ricorre il 70° anniversario del suffragio femminile. L'impegno delle donne durante la guerra, prima, e la Resistenza, poi, è stato lo slancio decisivo per la conquista dei diritti civili.

Tuttavia, il senso della memoria non può esaurirsi in una singola giornata. Già dallo scorso novembre e fino al prossimo settembre, la Fondazione Museo storico del Trentino organizza la mostra “35-45: guerre e totalitarismi in una regione di confine”, a cui si aggiungerà giovedì 28 aprile la presentazione del progetto “Archivio online del Novecento trentino”.

Il fine di queste iniziative, come ha spiegato in chiusura l'assessore comunale alla Cultura Andrea Robol, è il rinnovamento della coscienza e della memoria collettiva della Resistenza italiana, da cui sono derivati i nostri fondamentali diritti civili e sociali. Oggi il diritto alla pace si configura come diritto al futuro e tutti sono chiamati a interrogarsi sugli strumenti da mettere in campo per conquistarlo.

La frase scelta quest'anno, "La libertà e i diritti nascono con la Resistenza", lega due iniziative, il “25 Aprile – Giornata della Liberazione” e l'incontro di giovedì 21 aprile, "Le resistenti. Le donne si raccontano" presso le Gallerie di Piedicastello.

Con la collaborazione e la partecipazione di tantissime realtà associative, dalle 14.30 alle 24 il parco Fratelli Michelin (in Via Sanseverino, non lontano dal MUSE) si animerà. Sarà una giornata ricca di interventi, musica, proposte culturali, ricreative e spazi riservati ai piccoli e per le famiglie.

Il parco accoglierà oltre al palco, un servizio di somministrazione, i gazebo di diverse associazioni partecipanti che i cittadini avranno l’opportunità di conoscere, come: ANPI, CGIL, il tavolo Trento Generazioni Consapevoli, l'associazione DEINA Trentino Alto Adige, l’associazione degli universitari Studenti per – UDU Trento, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, Arcigay del Trentino, ArciLesbica Trento, Emergency, il gruppo Cngei – Scout laico di Trento ed il gruppo di Trento di Amnesty International.

Sarà attiva nel pomeriggio l'animazione per bambini e ragazzi, garantita dal circolo ARCI Emus per quanto riguarda il truccabimbi, il pop corn e le sculture con i palloncini.

Ci saranno altresì dei momenti di impegno e di assunzione di responsabilità, perché ricordiamolo, la Libertà è un valore che va preservato, attraverso interventi dal palco e letture partigiane intervallate con la musica dal vivo di “Andrea Lorusso e la Bandalarga”, in modo da creare un dialogo diretto tra teatro e musica, le cui letture sono curate da Luca Buonocunto del circolo Café de la Paix.

Sul palco poi si esibirà Davide Battisti, il cantautore trentino che ha vinto la terza edizione del Centro musica awards, il concorso promosso dal Centro Santa Chiara, dalle Politiche giovanili del Comune di Trento e dall'Opera universitaria per valorizzare giovani musicisti locali impegnati nella definizione di un proprio percorso artistico e di una propria identità musicale. Il suo percorso nel mondo della musica comincia all’età di sei anni quando lo zio gli impartisce i primi rudimenti di chitarra. Nel 2008 si iscrive ad alcuni concorsi che producono discreti risultati, nel 2010 apre il concerto di Paola Turci a Cles. Il 2012 è caratterizzato da un grande impegno live. Il suo primo lavoro discografico intitolato “Otto di mattina” è uscito a dicembre 2014.

Naturalmente durante la Giornata della Liberazione ci saranno anche i vincitori del contest “Arsenale colling”, un contest che ha visto nei mesi scorsi molti gruppi della Regione suonare presso il circolo Arci L’Arsenale, grazie alla collaborazione del Comitato Provinciale Arci del Trentino, l’Associazione Megaras e il Gruppo Aurora: gruppo Autogestito Romagnano Ravina, e L’Arsenale.

La band vincitrice del Contest sono gli altoatesini Red Haze, che si esibiranno a partire dalle 20.00. Chiuderà la serata il gruppo folk dei Nuju.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*