#ElezioniComunali - Domenica alle urne in dodici municipi

TRENTO Il Trentino torna a votare. Oltre undicimila elettori domenica saranno infatti chiamati a eleggere il sindaco e a rinnovare il consiglio in dodici Comuni, dieci dei quali lo scorso giugno non sono arrivati a fusione. Gli altri due sono Castelfondo, commissariato dopo che alle elezioni di maggio non si presentò alcun candidato a sindaco, e Fondo, affidato al commissario Maria Grazia Bressan perché in quella stessa tornata elettorale non si raggiunse il quorum per 25 schede. 
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 13 novembre 2015

 

Domenica gli abitanti di Castelfondo avranno chi votare. Da un lato vi sarà il meranese Oscar Piazzi sostenuto dalla Lista civica per Castelfondo e dall’altro il castelfondese Luigi Marchetti, sostenuto da Democrazia e partecipazione. Due i candidati anche a Faedo, dove Carlo Rossi con la lista Esserci verso un Comune in cambiamento sfiderà Vigilio Filippi e la sua Faedo unita. 
In quattro Comuni i candidati sindaci dovranno sfidare solamente il quorum, essendo gli unici aspiranti all’incarico. Ad Albiano Erna Pisetta si presenterà da sola dopo le due esperienze amministrative, la prima nel ruolo di assessora alla cultura della giunta di Giuliano Ravanelli e la seconda all’opposizione. A Castello Tesino l’ex sindaco e vicesindaco Ivan Boso si candiderà per la guida del Comune sostenuto da Sinergia tesina, che non dovrà dunque competere con una lista promossa dall’altro ex sindaco Tonino Marighetto come in molti si sarebbero attesi. 
Correrà da solo anche Marco Casagranda, che a Lona Lases punta a ottenere il terzo mandato grazie all’appoggio della lista civica Comunità unita. Infine a Pieve Tesino l’unica candidata all’incarico di primo cittadino è Carola Gioseffi, che non sarà dunque fronteggiata dal sindaco uscente Livio Gecele, deciso a fare un passo indietro. 
Sarà invece una sfida a due a Bocenago, Caderzone, Fornace e Strembo. Proprio in quest’ultimo comune la sfida tra il sindaco uscente Guido Botteri sostenuto dalla lista Per proseguire e l’ex primo cittadino Alfonso Fantoma e la sua Uniti per Strembo guardando al futuro si annuncia molto accesa. A Bocenago l’ex sottosegretario agli affari regionali Walter Ferrazza spera di farsi un bel regalo proprio nel giorno del suo compleanno superando alle urne, sostenuto da Insieme per Bocenago, il bolzanino Eugenio Riccadonna e la sua giovane lista Unione per Bocenago. Rimanendo in Val Rendena, a Caderzone Terme si sfideranno Insieme per Caderzone guidata dal sindaco uscente Emilio Mosca e Gente comune che sostiene l’ex consigliere comunale ed ex capogruppo Upt nella comunità di Valle Marcello Mosca. Sfida a due, infine, anche a Fornace, dove dopo il «no» alla fusione con Civezzano e il commissariamento si contenderanno il ruolo l’ex assessore Walter Caresia sostenuto da Fornace verso il futuro e Mauro Stenico con la civica Uniti per Fornace. 
Parallelamente, proprio a Civezzano, saranno in tre a correre per il Municipio. Il sindaco uscente Stefano Dellai ha trovato il sostegno per un secondo mandato nelle civiche Insieme per Cives e Cives, mentre la Lega Nord, già presente in consiglio, presenterà Gabrielle Macinati. Accanto ai due vi sarà una terza lista civica, Civezzano democratica, che sostiene il segretario del Pd Adriano Demattè
Corsa a tre anche a Cinte Tesino, dove la consigliera di Comunità Annalisa Tessaro sostenuta da Cinte oggi, Cinte domani sfiderà il candidato di Rinascita cintese Angelo Buffa e quello di Insieme per Cinte Giuliano Molinari. 


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*