#VALDASTICO - Olivi critica Zaia e Tosi: «Senza l'intesa con noi, l'opera non si può fare»

«Prima Zaia e poi Tosi forzano clamorosamente modi e tempi di un confronto per il quale danno per scontato un risultato che non lo è affatto». Alessandro Olivi smorza gli entusiasmi dei veneti sulla Valdastico.
"L'Adige", 3 luglio 2015

«La Provincia partecipa a un confronto per verificare se, e a quali condizioni è possibile addivenire a un'intesa non su una nuova strada ma su un sistema complessivo di mobilità sostenibile che investa prima di tutto sulla centralità della ferrovia e su un sistema di interconnessioni che vada a beneficio di tutti i territori. Per questo oggi parlare di tracciati, sbocchi e di intersezioni varie - aggiunge Olivi - non ha alcun senso e soprattutto non è oggetto di alcuna valutazione espressa dalla Provincia».
«Il concetto stesso di intesa poi presuppone un accordo che oggi non c'è. Ecco perché prefigurare un risultato finale, prima ancora di iniziare a discutere non è corretto e fa trapelare l'idea di un Trentino subalterno alle scelte altrui quale mai non sarà» conclude Olivi.


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*