Ordini del giorno dei consiglieri PD sulla Finanziaria

Ordini del giorno presentati dai consiglieri del Partito Democratico del Trentino inerenti il disegno di legge n. 51 Bilancio annuale 2015 e pluriennale 2015-2017 della Provincia autonoma di Trento - Legge Finanziaria 2015.
Trento, 19 dicembre 2014 

 

Dopo la replica del presidente della Giunta Rossi, il Consiglio provinciale ha iniziato l'esame di 58 ordini del giorno, collegati ai due disegni di legge che formano la manovra finanziaria per il 2015.

Nove gli ordini del giorno presentati dai consiglieri e dalle consigliere del Partito Democratico del Trentino.

Rsa, monitorare l'adeguatezza dei parametri di personale

L’ordine del giorno, che portava la firma della consigliera Lucia Maestri, è stato emendato nel dispositivo in accordo con l’Assessora Borgonovo Re. Impegna a monitorare costantemente, in collaborazione con l'Upipa e le Rsa, l'adeguatezza dei parametri di personale che presiedono all'organizzazione dei servizi sanitario/assistenziali nelle Rsa del Trentino, al fine di verificarne l'idoneità sia rispetto ai livelli qualitativi dei servizi che ai carichi di lavoro degli operatori socio-sanitari".

 

Rientro in capo alla regione delle funzioni amministrative del catasto

L’ordine del giorno del consigliere Luca Zeni sottoscritto pure dai consiglieri Civico, Maestri e Plotegher, approvato all'unanimità, impegna la Giunta nell'ambito del catasto, a valutare alcune questioni legate alle dinamiche del personale (particolarmente sovraccarico di lavoro), e riportare in ambito regionale le funzioni amministrative in materia di mantenimento dei libri fondiari (con un accordo tra le due Province di Trento e Bolzano).

 

Maggiori opportunità e tutele per le vittime di tratta

Approvato all'unanimità l'ordine del giorno di Mattia Civico. Il documento si occupa del tema delle vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale ed impegna la Giunta ad incrementare le opportunità di inserimento e integrazione sociale di queste donne, anche attraverso strumenti di formazione e di occupazione già esistenti per le donne vittime di violenza. 

 

L'ordine del giorno che sospende i ticket

Il consigliere Mattia Civico ha firmato anche un successivo ordine del giorno, approvato con l'astensione del pentastellato Degasperi, con il parere favorevole di Borgonovo Re, in materia di ticket sanitari (per ricette e visite specialistiche). Il documento di fatto sospende l'introduzione in Trentino dei ticket per i prossimi 3 mesi, "alla luce del fatto che la semplice indicazione di una soglia di reddito difficilmente garantirebbe una vera equità", ha osservato Civico. Il ticket sarà introdotto solo a seguito della definizione da parte dello Stato dell'indicatore ISEE quale livello essenziale delle prestazioni. Trascorso il primo trimestre del 2015, in assenza della definizione dell'indicatore da parte dello Stato, si valuterà l'introduzione di un proprio indicatore della situazione economico-patrimoniale. 

 

Definizione limiti ICEF per assegni integrativi per invalidi, ciechi e sordomuti

La Giunta s'impegnerà a definire i limiti ICEF, dando così via libera ad un ordine del giorno a firma Luca Zeni per ottenere gli assegni integrativi per invalidi, ciechi e sordomuti, nella maniera più congrua possibile, al fine di aiutare persone che si trovano svantaggiate a causa di limitazioni fisiche/sensoriali a prescindere dalla loro situazione economico-finanziaria.

 

Gestione pulizie in strutture del servizio educativo con utilizzo personale A.T.A.

L’ordine del giorno del consigliere Alessio Manica impegna la Giunta provinciale, entro l’inizio dell’anno scolastico 2015 – 2016 la gestione del servizio pulizia sarà svolto tramite assunzione/utilizzo di personale A.T.A. in tutti gli istituti scolastici dove questo sia ancora in capo alle amministrazioni comunali, anche nelle forme dell’appalto a terzi. Questo anche in virtù del protocollo di finanza locale, così come previsto dall’art. 109 della L.P. n. 5/2006.

 

Verifica carenze di personale nella Provincia Autonoma di Trento

La consigliera Lucia Maestri nel suo secondo ordine del giorno, partendo dal perdurare del blocco del turn-over e considerando che la legge finanziaria provinciale, in discussione, prevede che solo 1/5 del personale cessato potrà essere sostituito, ha chiesto che il personale che verrà chiamato a svolgere le funzioni di coadiutore amministrativo, all’interno delle strutture provinciali sia, dove possibile, attinto dalle graduatorie dei concorsi pubblici ancora in vigore e che il ddl 51, proroga sino al 31 dicembre 2015

 

Introduzione nel contratto collettivo della figura professionale tecnico prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro

Nel suo ultimo ordine del giorno il consigliere Luca Zeni ha impegnato la Giunta, nel momento in cui saranno attivati i tavoli per la revisione dei contratti collettivi delle autonomie locali all’istituzione di una specifica figura professionale di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Qualifica che si ottiene con una laurea triennale, dove gli ispettori trentini insegnano, ma che paradossalmente non vedono riconosciuta a livello locale. Serve quindi adeguare, in materia di prevenzione ambientale e dei luoghi di lavoro, le normative provinciali a quelle nazionali che già prevedono tali figure professionali e che a livello provinciale possono essere in identificate con la figura degli Ispettori ambientali dell’APPA.

 

Proroga dei contratti co.co.co. nei musei e enti strumentali.

La consigliera Lucia Maestri ha sottoscritto, assieme a Baratter e Passamani, un odg presentato come prima firmataria dalla consigliera  Manuela Bottamedi. Una delibera che tocca 16 collaboratori del Mart il cui contratto co.co.co scade a fine mese. Inoltre il Muse ha 150 collaboratori che non potranno entrare nella pianta organica. Il numero esatto dei collaboratori degli enti strumentali della Provincia che non avranno il rinnovo del contratto non è ancora noto. L’ ordine del giorno chiede la possibilità di prorogare i contratti, e una verifica di come procedere per la coperture lavorative tendendo conto dell'esperienza maturata.

 

Ordini del giorno presentati dai consiglieri del Partito Democratico del Trentino inerenti il disegno di legge n. 51 Bilancio annuale 2015 e pluriennale 2015-2017 della Provincia autonoma di Trento - Legge Finanziaria 2015

 

Dopo la replica del presidente della Giunta Rossi, il Consiglio provinciale ha iniziato l'esame di 58 ordini del giorno, collegati ai due disegni di legge che formano la manovra finanziaria per il 2015.

Nove gli ordini del giorno presentati dai consiglieri e dalle consigliere del Partito Democratico del Trentino.

 

Rsa, monitorare l'adeguatezza dei parametri di personale

L’ordine del giorno, che portava la firma della consigliera Lucia Maestri, è stato emendato nel dispositivo in accordo con l’Assessora Borgonovo Re. Impegna a monitorare costantemente, in collaborazione con l'Upipa e le Rsa, l'adeguatezza dei parametri di personale che presiedono all'organizzazione dei servizi sanitario/assistenziali nelle Rsa del Trentino, al fine di verificarne l'idoneità sia rispetto ai livelli qualitativi dei servizi che ai carichi di lavoro degli operatori socio-sanitari".

 

Rientro in capo alla regione delle funzioni amministrative del catasto

L’ordine del giorno del consigliere Luca Zeni sottoscritto pure dai consiglieri Civico, Maestri e Plotegher, approvato all'unanimità, impegna la Giunta nell'ambito del catasto, a valutare alcune questioni legate alle dinamiche del personale (particolarmente sovraccarico di lavoro), e riportare in ambito regionale le funzioni amministrative in materia di mantenimento dei libri fondiari (con un accordo tra le due Province di Trento e Bolzano).

 

Maggiori opportunità e tutele per le vittime di tratta

Approvato all'unanimità l'ordine del giorno di Mattia Civico. Il documento si occupa del tema delle vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale ed impegna la Giunta ad incrementare le opportunità di inserimento e integrazione sociale di queste donne, anche attraverso strumenti di formazione e di occupazione già esistenti per le donne vittime di violenza. 

 

L'ordine del giorno che sospende i ticket

Il consigliere Mattia Civico ha firmato anche un successivo ordine del giorno, approvato con l'astensione del pentastellato Degasperi, con il parere favorevole di Borgonovo Re, in materia di ticket sanitari (per ricette e visite specialistiche). Il documento di fatto sospende l'introduzione in Trentino dei ticket per i prossimi 3 mesi, "alla luce del fatto che la semplice indicazione di una soglia di reddito difficilmente garantirebbe una vera equità", ha osservato Civico. Il ticket sarà introdotto solo a seguito della definizione da parte dello Stato dell'indicatore ISEE quale livello essenziale delle prestazioni. Trascorso il primo trimestre del 2015, in assenza della definizione dell'indicatore da parte dello Stato, si valuterà l'introduzione di un proprio indicatore della situazione economico-patrimoniale. 

 

Definizione limiti ICEF per assegni integrativi per invalidi, ciechi e sordomuti

La Giunta s'impegnerà a definire i limiti ICEF, dando così via libera ad un ordine del giorno a firma Luca Zeni per ottenere gli assegni integrativi per invalidi, ciechi e sordomuti, nella maniera più congrua possibile, al fine di aiutare persone che si trovano svantaggiate a causa di limitazioni fisiche/sensoriali a prescindere dalla loro situazione economico-finanziaria.

 

Gestione pulizie in strutture del servizio educativo con utilizzo personale A.T.A.

L’ordine del giorno del consigliere Alessio Manica impegna la Giunta provinciale, entro l’inizio dell’anno scolastico 2015 – 2016 la gestione del servizio pulizia sarà svolto tramite assunzione/utilizzo di personale A.T.A. in tutti gli istituti scolastici dove questo sia ancora in capo alle amministrazioni comunali, anche nelle forme dell’appalto a terzi. Questo anche in virtù del protocollo di finanza locale, così come previsto dall’art. 109 della L.P. n. 5/2006.

 

Verifica carenze di personale nella Provincia Autonoma di Trento

La consigliera Lucia Maestri nel suo secondo ordine del giorno, partendo dal perdurare del blocco del turn-over e considerando che la legge finanziaria provinciale, in discussione, prevede che solo 1/5 del personale cessato potrà essere sostituito, ha chiesto che il personale che verrà chiamato a svolgere le funzioni di coadiutore amministrativo, all’interno delle strutture provinciali sia, dove possibile, attinto dalle graduatorie dei concorsi pubblici ancora in vigore e che il ddl 51, proroga sino al 31 dicembre 2015

 

Introduzione nel contratto collettivo della figura professionale tecnico prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro

Nel suo ultimo ordine del giorno il consigliere Luca Zeni ha impegnato la Giunta, nel momento in cui saranno attivati i tavoli per la revisione dei contratti collettivi delle autonomie locali all’istituzione di una specifica figura professionale di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Qualifica che si ottiene con una laurea triennale, dove gli ispettori trentini insegnano, ma che paradossalmente non vedono riconosciuta a livello locale. Serve quindi adeguare, in materia di prevenzione ambientale e dei luoghi di lavoro, le normative provinciali a quelle nazionali che già prevedono tali figure professionali e che a livello provinciale possono essere in identificate con la figura degli Ispettori ambientali dell’APPA.

 

Proroga dei contratti co.co.co. nei musei e enti strumentali.

La consigliera Lucia Maestri ha sottoscritto, assieme a Baratter e Passamani, un odg presentato come prima firmataria dalla consigliera  Manuela Bottamedi. Una delibera che tocca 16 collaboratori del Mart il cui contratto co.co.co scade a fine mese. Inoltre il Muse ha 150 collaboratori che non potranno entrare nella pianta organica. Il numero esatto dei collaboratori degli enti strumentali della Provincia che non avranno il rinnovo del contratto non è ancora noto. L’ ordine del giorno chiede la possibilità di prorogare i contratti, e una verifica di come procedere per la coperture lavorative tendendo conto dell'esperienza maturata.

 


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*