#VALDASTICO - "Serve molto più a loro che a noi"

Il centrosinistra trentino: meglio altre soluzioni come treno e Valsugana.
"L'Adige", 14 ottobre 2011

Ho avuto la netta impressione che il completamento della Valdastico serva più al Veneto che al Trentino. L'obiettivo - commenta Andrea Rudari , consigliere provinciale del Pd - era mal celatamente evidente, di fronte ad una platea di pochi trentini e di molti veneti: tutta questa voglia di convincerci che il progetto va bene, che aumenta il Pil, che apre nuove prospettive di sviluppo mi è sembrato ben più vero per loro che per noi. Si è parlato di evidenti benefici sull'accessibilità, ma mi è sembrato che si parlasse più di una miglior capacità di penetrazione in terra trentina (e questo potrebbe far bene solo al turismo) che di possibilità di aprire alla stessa vie di commercio col sud-est. Si è parlato di progetti ed opere che facilitano la viabilità ma non si è volutamente fatto confronto alcuno con altre alternative trasportistiche, soprattutto il ferro». Per il capogruppo Upt Giorgio Lunelli si è trattao di un forum con risultati sotto le aspettative. «Non mi pare che i trentini abbiano abboccato all'amo della provincia di Vicenza che si è mossa in massa per dimostrare che la Valdastico è indispensabile anche al nostro territorio» la sua premessa. «Si è parlato soprattutto di accessibilità come volano di sviluppo. Chi non è d'accordo? Ma il Trentino oggi è già accessibile. La Valsugana dimostra che è sin troppo accessibile (per i camion che guardano il risparmio e non le segnaletiche che indicano altre strade). Ma lo stesso esperto professo Beretta Zanoni ha spiegato che l'accessibilità non è sufficiente se all'interno di un territorio non esiste una rete di collegamenti. Ma più che i collegamenti stradali, oggi sono fondamentali quelli informatici». Su questo il Trentino è all'avanguardia. Contrario alla Valdastico anche il segretario del Patt Ugo Rossi . «I trentini devono sapere che questa autostrada servirebbe solo alle imprese del Veneto per accorciare il tragitto delle loro merci e di conseguenza aumenterebbe a dismisura il carico del traffico stradale di attraversamento che già grava pesantenente sul Trentino». Sì alla Valdastico, invece, dal capogruppo Pdl Walter Viola : «Tutte le categorie economiche trentine sono favorevoli al progetto, ora bisogna superare il veto di Dellai e della giunta».


il tuo nick name*
la tua email (non verrà pubblicata)*