Archivio notizie pagina 10

Giorgio Tonini: “No, Presidente e Assessore, una svastica non è una svista”

"Rendo omaggio a questa eroica terra del Belgio, modello di resistenza morale contro tutte le forme di violenza.” E ancora: “In questo periodo di tenebre, noi che vivevamo in esilio nella nostra patria, volgevamo spesso il nostro sguardo verso l'esempio luminoso del Belgio”. Sono parole di Alcide Degasperi, pronunciate a Bruxelles il 20 novembre del 1948, contenute in uno dei più impegnativi discorsi del grande statista trentino: la prolusione alla conferenza dei cattolici belgi, dedicata al tema delle “Basi morali della democrazia”.

continua...



COMUNICATO STAMPA PD e Gruppo PD - Chi sfoggia una svastica è incompatibile con gli incarichi che l’amministrazione può conferire

Un tatuaggio può essere considerato un “fatto personale”. Ma anche per questo, e in questo caso proprio per questo, quello che sfoggia sorridente la nuova capa di gabinetto dell’assessorato agli Enti locali della Provincia risulta semplicemente inaccettabile e rappresenta uno sfregio grave e pesante alle istituzioni democratiche.
Trento, 6 marzo 2019

continua...


«Un risultato di squadra, ora unità. Pronti a riaprire il dialogo con il Patt»

Parla al plurale perché, sottolinea, «la mia vittoria è la vittoria di una intera squadra». E a poche ore dalla proclamazione dei risultati delle primarie, la neo segretaria del Partito democratico Lucia Maestri traccia già le linee sulle quali i dem dovranno muoversi. Con un occhio puntato al primo vero obiettivo: le elezioni di maggio. Europee ma soprattutto suppletive.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 5 marzo 2019

continua...


Lucia Maestri alla guida del Pd: ''Siamo l'unico partito davvero democratico, ora lavorare uniti''. Dal Ri: ''Grande partecipazione, questa è la vittoria''

TRENTO. "Il Pd c'èun baluardo della democrazia. Siamo contenti per la partecipazione al voto. L'unico partito davvero democratico è il nostro: se penso alla piattaforma Rousseau con 50 mila voti in tutta Italia (Qui articolo) contro iquasi due milioni per le nostre primarie", queste le parole di Lucia Maestri che si appresta a prendere le redini del Pd nel ruolo di segretaria.
"Il Dolomiti", 4 marzo 2019

continua...


#primarieprovinciali - «Serve ricucire con il Patt per fermare le destre»

Classe 1988, Alessandro Dal Ri è la vera novità della corsa alla segreteria provinciale del Pd. Informatico di Villazzano cresciuto nelle fila dei consigli circoscrizionali, arriva alla sfida del 3 marzo contro la veterana della politica Lucia Maestri con la consapevolezza che il suo nome è un elemento di discontinuità con il passato del partito. Un Pd che esce con le ossa rotte dall’ultima stagione politica.
C. Marsilli, "Corriere del Trentino", 1 marzo 2019

continua...


#primarieprovinciali - «Rilanciare i nostri valori per salvare l’autonomia»

Ripartire dopo la batosta elettorale «ricostruendo un tessuto comunitario e coeso». E rilanciando quella «piattaforma di valori ora allentati» da sempre cuore della comunità trentina. A due giorni dal congresso del partito, Lucia Maestri disegna il volto di un Pd trentino che «parte dalla comunità» e che, con la comunità, cammina.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 1 marzo 2019

continua...


#primarieprovinciali COMUNICATO STAMPA - Arianna Paoli ritira la sua candidatura

In relazione all’accoglimento del ricorso della candidata alla Segreteria provinciale Arianna Paolida parte della commissione di garanzia nazionale, che ha ravvisato un contrasto tra il regolamento congressuale provinciale e il regolamento quadro nazionale, Arianna Paoli, con un atto di responsabilità, anche in considerazione dell’imminenza della scadenza elettorale, ha ritirato la sua candidatura.
I due candidati Alessandro Dal Ri e Lucia Maestri, nell’esprimere la loro gratitudine per il gesto di Arianna Paoli, si impegnano a valorizzare le istanze della sua mozione nello spirito unitario del partito.

continua...



Assegno unico, la giunta taglia. Olivi: "Una riforma che sottrae opportunità e si appiattisce sulle misure nazionali"

Assegno unico, la giunta Fugatti taglia. Dal 1° aprile sarà soppressa una delle novità introdotte lo scorso anno, ovvero l'incremento della quota di sostegno al reddito per coloro che esauriscono il periodo degli ammortizzatori sociali, la Naspi o l'indennità di disoccupazione riconosciuta ai cococo. 
"Trentino", 27 febbraio 2019

continua...


#primarieprovinciali - Dal Ri-Maestri, nel Pd duellanti a colpi di fioretto

«Siamo al minimo storico del Pd, c'è poco da rottamare», confessa Alessandro Dal Ri a chi gli chiede se la sua candidatura voglia fare piazza pulita del vecchio gruppo dirigente, compresa dunque la sua sfidante Lucia Maestri. Il 31enne informatico di Villazzano, consigliere circoscrizionale e segretario di circolo, è il nome a sorpresa delle primarie Dem: la sua sembrava una candidatura outsider, ma si è rivelata qualcosa di più e la sfida per la segreteria del Pd trentino è quantomai aperta.
"Trentino", 24 febbraio 2019

continua...


Sara Ferrari, a nome del Pd, visita alla casa che ospita le richiedenti asilo nigeriane: cerchiamo insieme una soluzione

Oggi, con alcune donne del PD trentino, in visita nella bellissima Lavarone, alla struttura che ospita 24 ragazze nigeriane, richiedenti asilo.
Un bel progetto di CONVIVENZA, PACIFICA e di successo, stroncato dal taglio dei fondi del “decreto sicurezza” di Salvini e dalla incapacità del governo provinciale leghista di tutelare l’esperienza autonoma della gestione trentina dell’accoglienza. 
Sara Ferrari, 22 febbraio  2019

continua...


Stranieri, monito di Andreatta: «L’accoglienza resti diffusa»

Preferisce non addentrarsi nel dettaglio del piano di riduzione degli alloggi destinati ai richiedenti asilo nei Comuni della provincia. Ma su un punto Alessandro Andreatta è chiaro: «Smantellare l’accoglienza diffusa sul territorio per portare tutti i richiedenti asilo nel capoluogo mi preoccupa. Credo che il modello migliore rimanga quello della corresponsabilità di tutte le comunità del Trentino».
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 24 febbraio 2019

continua...


L’ex assessore Zeni duro: «Impostazione capovolta, così si creano divisioni»

Luca Zeni è perplesso. Di più: «Sono preoccupato». Scorrendo i dati del piano di riduzione degli alloggi destinati ai richiedenti asilo sul territorio provinciale, l’ex assessore alle politiche sociali — oggi consigliere provinciale del Partito democratico — punta il dito sull’inversione di rotta rispetto al modello di accoglienza diffusa che aveva promosso nella scorsa legislatura.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 25 febbraio 2019

continua...


Ma ora Trento fa il contrario di Bolzano

Le decisioni e gli annunci di questi primi mesi della Giunta Fugatti sembrano andare nella direzione di un forte arretramento rispetto alla tutela dell'ambiente e alla costruzione di un modello di sviluppo sostenibile.
Alessio Manica, "Trentino", 23 febbraio 2019

continua...


pg. 10 di 443